INTERVISTA TC - Colella: "Renate non è sorpresa. Como? Idee chiare"

12.01.2021 21:30 di Raffaella Bon   Vedi letture
INTERVISTA TC - Colella: "Renate non è sorpresa. Como? Idee chiare"
TMW/TuttoC.com
© foto di Federico Gaetano

Giovanni Colella, ex tecnico tra le altre di Vicenza, Renate, Siena e Como, a TuttoC.com ha analizzato le situazioni di Lega Pro. 

Mister, è reduce da una breve esperienza albanese all'Apolonia. Com'è andata?
"È stata una bellissima esperienza, mi sono trovato molto bene, mi sono divertito. Però sono subentrate alcune situazioni societarie, con qualche cambiamento nell'organigramma. Questo e l'andamento della pandemia mi hanno suggerito di rientrare in Italia. Se mi capitasse di nuovo l'occasione di allenare all'estero lo rifarei perché ti arricchisce sia dal punto professionale che umano: ambienti diversi, persone diversi, modi di lavorare diversi. Adesso attendo con pazienza la possibilità di rientrare in gioco in Italia". 

Come vede da fuori la Lega Pro?
"La Serie C, nonostante tutto, sta mantenendo la sua regolarità. C'è qualche problema in più rispetto al passato, la variabile Covid ha aggiunto un po' di incertezza al campionato che resta molto avvincente".

In testa Renate e Ternana con distacco, più equilibrio nel Girone B.
"Che la Ternana potesse essere tra le prime ce lo aspettavamo tutti. Poi tra primo e secondo posto non è sempre facile fare previsioni. Tra le capolista l'unica sorprendente è il Renate ma è una sorpresa relativa: la grande programmazione e la grande continuità avuta in questi anni li sta premiando adesso. Ogni anno fanno un piccolo passo in avanti, mantenendo sempre la stessa ossatura. E questo sta pagando. Per il resto direi che le previsioni di inizio anno sono abbastanza rispettate per quanto riguarda le posizioni d'alta classifica nei vari gironi".

Renate che sfida per il primo posto il Como. Per lei sarà sfida da ex...
"Mi fa molto piacere che entrambe siano così in alto. Riguardo il Como, devo dire che è un'ottima squadra: da due anni la nuova società sta lavorando bene con investimenti oculati. E anche questo alla lunga paga. Il nuovo tecnico Gattuso è alla prima esperienza su una panchina di Serie C ma ha grande esperienza nel mondo del calcio. Son convinto che se la società è forte e ha le idee ben chiare, inserire un componente nuovo per volta è positivo perché spesso viene assorbito ottimamente dal telaio".