INTERVISTA TC - Renate, Cevoli : "Ripreso un lavoro interrotto"

07.10.2021 07:30 di Stefano Scarpetti   vedi letture
Mister Cevoli
TMW/TuttoC.com
Mister Cevoli

Ha inciso in maniera notevole il tecnico Roberto Cevoli chiamato in sostituzione del dimissionario Francesco Parravicini alla guida del Renate. Il tecnico al suo ritorno in panchina nerazzurra è stato determinante per la crescita della squadra: i numeri non mentono, 4 vittorie, 1 pareggio e 1 sola sconfitta con 13 gol all'attivo e 5 al passivo. il mister riminese è intervenuto ai microfoni di Tuttoc.com per parlare del momento della squadra, gettando uno sguardo al futuro:

Mister il suo un impatto di notevole portata, quali sono i motivi di questo cambio di passo?

"Io ho cercato di mettere la mia idea di calcio, il merito è stato anche del gruppo che ha mostrato grande disponibilità nel recepire le mie indicazioni. A questo c'è da aggiungere il fatto di aver dato un pizzico di serenità. In queste situazioni quando le cose non vanno non si è tranquilli, quindi è una delle prime cose da trasmettere".

Il fatto di essere di ritorno nel club nerazzurro può essere stata un aiuto per lei?

"Sicuramente ritornare in un ambiente dove sei già stato è di aiuto, ho ripreso il lavoro interrotto quattro anni fa quando ho lasciato il Renate. Conosco la società e i collaboratori, fattore importante nella gestione del lavoro quotidiano. Anche questo  è stato determinante di questo buon approccio avuto con la squadra".

Quindi adesso l'obiettivo del Renate qual è?

"Come giustamente sostiene la società la cosa più importante è pensare ad una partita per volta, cercare di fare il maggior numero di punti possibile per assicurarsi la certezza del mantenimento della categoria, poi se le cose dovessero andare bene al punto da poter alzare l'asticella allora si potrebbe pensare ai playoff".

Domenica derby sul campo dell'AlbinoLeffe, si affrontano due squadre espressione di realtà che nelle ultime stagioni stanno facendo bene. Che partita si aspetta?

"In effetti ci sono punti in comune con l'avversario di domenica. Ormai non possiamo più definirla una sorpresa, si trova nelle prime posizioni e a mio avviso ci starà a lungo forse fino alla fine del campionato. Hanno tutto per poter far bene, compagine strutturata ed allenata molto bene. Dovremo prestare molta attenzione".

Infine uno sguardo al girone, chi sono a suo avviso le squadre favorite?

"Sicuramente le compagini ad avere maggiori possibilità di successo sono Padova e SudTirol. Alle loro spalle come le dicevo prima può recitare un ruolo di primo piano AlbinoLeffe, poi Pro Vercelli e Triestina sono da tenere in considerazione per le prime posizioni".