INTERVISTA TC - Sottili: "Imolese l'outsider. Triestina e Pisa sono al top"

15.05.2019 07:30 di Claudia Marrone Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
INTERVISTA TC - Sottili: "Imolese l'outsider. Triestina e Pisa sono al top"

Dopo aver guidato la Viterbese dal 07 novembre 2018 al 21 gennaio scorso e avendo disputato i playoff nelle ultime tre stagioni, mister Stefano Sottili è rimasto attento al mondo della Serie C, categoria giunta adesso ai playoff, entrati più che mai nel vivo dopo una prima scrematura.
Proprio nel giorno del Secondo Turno, i microfoni di TuttoC.com hanno contattato l'allenatore per un parere su quello che questi spareggi promozione potranno globalmente dire. 

In archivio il primo turno dei playoff, si guarda al secondo: ma ci sono state sorprese nella domenica da poco trascorsa?
"Il doppio risultato in una gara secca è sempre un bel vantaggio, ma sorprese particolari non ce ne sono state, se non la Robur Siena che ha perso in casa contro il Novara, formazione esperta e di spessore tecnico. Sono state comunque gare in equilibrio, i miei complimenti vanno anche al Monopoli che ha fatto soffrire tantissimo la Reggina".

Subito in campo a distanza di tre giorni, con le quarte classifica che entreranno in scena: quale vede meglio?
"Anche in questo turno credo saranno gare molto tirate, giocare ogni tre giorni è dura perché possono capitare imprevisti che senza tempi di recupero adeguati diventano difficili da gestire. A ogni modo credo che l'Arezzo abbia buone possibilità di dire la sua, ha finito molto bene la stagione e, a quanto pare, avrà tutti a disposizione: questo è un buon segnale".

Arezzo unica quarta a non aver cambiato mister: possono essere produttivi i ribaltoni per Feralpisalò e Catania?
"Da fuori, non conoscendo le situazioni, è difficile dare una risposta. Solo il campo e le prestazioni delle due compagini diranno se la scelta del club è stata quella giusta".

Andiamo ancora oltre, per un punto generale: tra le terze classificate, invece, quali vede favorite?
"Credo che alla fine l'Imolese possa essere la vera sorpresa di questi playoff, e non solo perché esprimono un calcio di qualità: sono arrivati davvero in forma al rush finale, hanno entusiasmo e giocano con pressioni diverse rispetto ad altre piazze. Aspetti da non sottovalutare. Anche il Pisa, comunque, arriva nel migliore dei modi agli spareggi, anzi, probabilmente nello straordinario girone di ritorno ha raccolto anche meno di quanto avrebbe meritato. Nel mercato invernale la società ha lavorato bene, e si è visto".

Considerazione finale sulle tre seconde, Piacenza, Triestina e Trapani: alabardati favoriti?
"Sono tutte formazioni forti, ben allenate, con valori fisici e morali. Il Piacenza, dopo la promozione sfumata nei minuti finali della regular season, dovrà dimostrare di aver assorbito la delusione, mentre il Trapani è tra le formazioni che ha espresso il miglior calcio in Serie C. Però la Triestina è effettivamente la formazione più solida, al top assoluto nel girone di ritorno: hanno dimostrato di avere anima, dando la sensazione di senso di appartenenza ai colori. A ogni modo, con un posto in più, si fa meno fatica ad arrivare in B".