2^ Divisione, l'Aversa scaccia gli incubi con un'altra perla di De Martino

Aversa Normanna-Teramo 1-0
11.11.2012 19:40 di Emilio Iavazzo  articolo letto 951 volte
© foto di Prospero Scolpini/TuttoLegaPro.com
2^ Divisione, l'Aversa scaccia gli incubi con un'altra perla di De Martino

Vittoria doveva essere e vittoria è stata per l’Aversa Normanna che con una bella prestazione tutta cuore e muscoli batte il Teramo e spazza via gli incubi di una settimana. La squadra aversana combatte, conquista 3 punti e fa quadrato intorno al suo allenatore, la cui panchina era in bilico.
La partita non è spettacolare, ma sin dalle prime battute si vede chiaramente che l’Aversa c’ha voglia di far sua la gara. Subito un paio di affondi significativi prima di Guarracino e poi di Polani mettono subito in crisi il portiere abruzzese Serraiocco, costretto a difendersi con i pugni. Il gol è nell’aria e serve un perfetto stop di petto di De Martino al 22’ che, coordinandosi perfettamente, da fuori area, di contro balzo, trova l’angolo alla sinistra del pipelet biancorosso. La torcida granata esplode, la panchina aversana fa altrettanto. L’Aversa per un momento si placa a lascia un po’ di spazio al Teramo che combina poco però il solo Coletti si rende pericoloso con un paio di tiri da lontano che però non trovano la porta di Gragnaniello. La prima frazione finisce senza altri sussulti dopo due minuti di recupero.
L’Aversa inizia bene anche la ripresa. 
È Iovene a disimpegnarsi al 47’ con un bel tiro dal limite dell'area: la palla sfiora l'incrocio dei pali alla destra di Serraiocco. Al 50’ l’Aversa va ancora vicina al raddoppio con lo stesso Iovene servito bene dal giovanissimo Selletti, classe ’95, subentrato nel primo tempo all’infortunato Guarracino: il tiro del furetto granata scagliato dal limite dell’area sfiora il palo alla destra del portiere. Iniziano le sostituzioni e t’aspetti in Teramo più arrembante alla ricerca del pareggio, ma non succede nulla di tutto questo però. L’Aversa controlla senza affanni la gara sino alla fine: la difesa si poggia su Bova e Campanella, il centrocampo fa quadrato intorno a De Martino. Anzi all’86’ in contropiede sfiora la rete con Scalzone che  invece di servire Sellitti libero a sinistra cerca di superare Chovet che gli mette la palla in angolo.
Dopo 3 minuti di recupero l’arbitro fischia la fine dell’incontro. L’Aversa fa festa e la squadra si stringe attorno al suo allenatore, Nicola Romaniello.

Aversa Normanna-Teramo 1-0

AVERSA NORMANNA(4-3-3): Gragnaniello; Fricano, Avagliano,  Gatto, Bova; Campanella, Guarracino (33’ Sellitti), Viola; Polani (80’ Scalzone), De Martino, Iovene (66’ Poziello).  A disp. Esposito R. , Visone, Pezzullo, Esposito F.. All. Romaniello

TERAMO (4-3-3):  Serraiocco; De Fabritis (80’ Scipioni), Chovet, Coletti, Ferrani; Speranza, Novinic (58’ Iazzetta), Valentini; Patierno; Foglia (63’ De Stefano), Petrella. A Disp.: Santi, Caidi, Giannetti, Righini. All. Cappellacci

ARBITRO: Vesprini di Macerata. Assistenti: Bellagamba e Camillucci di Macerata.

RETE: 22‘ De Martino (AN)

NOTE: Giornata soleggiata, terreno in buone condizioni, spettatori 500 circa, con sparuta rappresentanza teramana. Ammoniti: De Fabritis (T), Speranza (T), Fricano (AN), Poziello (AN), Gragnaniello (AN). Recuperi: 2’pt; 3‘st.