Bari, Cornacchini: "Società forte, le critiche sono uno stimolo"

16.05.2019 16:00 di Marco Pieracci   Vedi letture
Giovanni Cornacchini
Giovanni Cornacchini

Giovanni Cornacchini, tecnico del Bari, parla in conferenza stampa della sua conferma sulla panchina biancorossa: "Cosa ho chiesto alla società? Nulla, non c'è bisogno, questa società sa far calcio. Se mi dicono di qualche giocatore posso dare consigli. Io sono molto felice di esser stato confermato. Ho dei collaboratori straordinari, ci son stati momenti di difficoltà, non c'erano situazioni semplici da gestire. Sono convinto che confermando tutto lo staff si possa fare ancora meglio, l'intesa è aumentata. Essere criticato ti dà la possibilità di reagire. Possono anche stancare le critiche, però danno la possibilità di star sul pezzo. Quelli che non hanno attributi si lasciano andare, chi ce li ha riesce a reagire. Ciò che mi dà serenità è avere una società forte, che dà la possibilità di star sereni, concentrati. Io ho vissuto altre situazioni dove c'era da pensare ad altre cose. Mi ritengo una persona seria, con idee precise, non posso condizionare nessuno. Per far sì che la gente torni dalla mia parte il giocare meglio aiuta. Però non devo dir niente: devo lavorare con serietà. Io son fatto in questa maniera, cambiarmi a quest'età è difficile. Non sono ben visto? Se la società andasse dietro al pensiero della gente probabilmente non sarebbe forte. Dandomi l'opportunità di ripartire, probabilmente ha idee precise. Sono molto contento, mi auguro di poter fare ancora meglio. La gente avendo visto un calcio di un certo livello vorrebbe vedere bel gioco, ma la cosa più difficile è vincere. Al gioco ci si potrà arrivare: mi sono posto questo obiettivo, giocheremo meglio". Lo riporta TuttoBari.com.