Braghin: "Gilardino a Vercelli porterà entusiasmo"

10.07.2019 13:10 di Dario Lo Cascio Twitter:    Vedi letture
© foto di Francesco Scopece/TuttoLegaPro.com
Braghin: "Gilardino a Vercelli porterà entusiasmo"

L'ex allenatore della Pro Vercelli, Maurizio Braghin, intervenuto sulle colonne de La Stampa, ha parlato del suo "allievo" Alberto Gilardino, nuovo tecnico dei piemontesi: "Dopo aver detto sì a patron Massimo Secondo, Alberto Gilardino mi ha chiamato al telefono: abbiamo parlato a lungo. Gli ho spiegato cosa troverà a Vercelli. Posso vantarmi di averlo scoperto e nessuno mi può contraddire. Siamo originari entrambi di Cossato. L’avevo visto a giocare: si vedeva che aveva i piedi buoni e ci sapeva fare. Sono andato dai suoi genitori e ho detto: “Mandatemelo a Piacenza”. Lì da Allievo giocò nella Primavera, poi debuttò in prima squadra: un trampolino di lancio per la serie A".

"A Vercelli troverà una società blasonata con uno zoccolo duro di tifosi che va sempre allo stadio, ma che non lesina critiche. Troverà una bella piazza, seguita dai giornali. Troverà dirigenti seri e preparati: io con patron Secondo ho avuto discussioni, ma in giro trovi poche persone come lui, che ti fa star bene nel fare il tuo lavoro. Credo che in città porterà entusiasmo. Ha giocato tanto in serie A, ha vinto a Berlino nel 2006 ed è tra i primi dieci attaccanti più prolifici degli ultimi anni. E’ un ragazzo a modo, riservato, che non ama stare sotto i riflettori. Ha la testa e la voglia di far bene. E’ stato allenato dai migliori tecnici e ha preso qualcosa da tutti. Lui si sta mettendo in gioco: parte da una C importante. Il consiglio che gli do? Fare le cose che sa fare e che preferisce fare nella maniera più semplice".