Cassano: "Tornare a Bari significava buttare nel cesso il mio talento"

16.04.2021 23:25 di Sebastian Donzella Twitter:    Vedi letture
Cassano: "Tornare a Bari significava buttare nel cesso il mio talento"
TMW/TuttoC.com
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Antonio Cassano, alla BoboTV, interrogato sul perché non abbia giocato col Bari prima di appendere gli scarpini al chiodo, si è così espresso: “Siccome io ho avuto la fortuna in carriera di giocare solo ed esclusivamente in Serie A, avere l’idea di tornare a casa - tra virgolette, perché alla fine ho giocato per quindici anni fuori da Bari anche se sono barese e ho Bari nel cuore - e smettere giocando in Serie B a 32/33 anni, dopo aver giocato in squadre come Milan e Real Madrid, significava buttare nel cesso il mio talento. A 32 anni puoi giocare ancora 5 o 6 anni. Non è per il Bari, ma mi guardo allo specchio e dico ‘abbi un po’ di riconoscenza per il tuo talento’. Non me la sono sentita, ma non per il mio Bari, o per l’Entella a cui sono stato vicino, ma perché non volevo sprecare il mio talento, non me la sono sentita”, riporta TuttoBari.com.