I numeri del weekend: Bortolussi a quota 10, Ternana scatenata

24.11.2020 14:00 di Lorenzo Carini Twitter:    Vedi letture
I numeri del weekend: Bortolussi a quota 10, Ternana scatenata
TMW/TuttoC.com
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it

Torna la rubrica "I numeri del weekend" per analizzare quanto accaduto nel corso dell'ultima giornata del campionato di Serie C. In una scala da uno a dieci, inseriamo le statistiche più significative relative alle partite della dodicesima giornata del campionato di terza serie: per la puntata odierna si va dai primi gol tra i Pro di Manzari e D'Orazio fino alle dieci partite senza vittoria della Lucchese.

1 - La prima volta non si scorda mai. A Giacomo Manzari, classe 2000 di proprietà del Sassuolo, bastano 33' contro l'Olbia per siglare il primo gol in carriera tra i professionisti con la maglia della Carrarese. Ludovico D'Orazio, anch'egli 2000 ma di scuola Roma, riesce a fare ancora meglio con la Feralpisalò: in 28' trova i primi due gol tra i "Pro" stendendo il Padova.

2 - Altri due gol per Mattia Bortolussi, attaccante del Cesena che sta trascinando la sua squadra a suon di marcature in questo primo scorcio di stagione: dieci centri in dodici partite, quella realizzata col Matelica nel giro di 3' è la terza doppietta (in precedenza aveva trovato due reti nella stessa partita contro Fano e Vis Pesaro). Bomber assoluto.

3 - Tripletta per Elia Petrelli in Juventus U23-Pistoiese: il gioiello bianconero, classe 2001, aveva segnato appena un gol in carriera tra i professionisti prima della straordinaria gara di sabato al "Moccagatta". Sotto gli occhi attenti di Andrea Pirlo, l'attaccante romagnolo ha firmato il tris decisivo in appena sedici minuti (dall'11' al 27').

- Le partite rinviate causa Covid-19: resta alto il numero di gare non disputate nel weekend a causa di nuovi contagi all'interno delle squadre. Rinviate Piacenza-Novara, Potenza-Avellino, Arezzo-Fano e Legnago-Imolese.

5 - Le vittorie consecutive della Ternana al "Liberati". La corazzata del Girone C ha consolidato il +7 sul Bari vincendo 3-0 in casa contro il Teramo: gli umbri volano sempre più in alto, con numeri da record ed il sogno del ritorno in Serie B che si avvicina sempre più col trascorrere delle settimane. L'ultima sconfitta, in generale, risale allo scorso 22 settembre (1-2 in Coppa Italia contro l'Albinoleffe).

6 - Le trasferte amare per la Pistoiese: i toscani sono stati battuti anche in Piemonte dalla Juventus U23. In sei gare esterne, si segnala un solo punto conquistato addirittura a metà ottobre in casa della Pro Patria. A parità di gare, ha fatto peggio solo il Ravenna (0 punti) che però domenica ha giocato al "Benelli" contro la Samb evitando dunque di peggiorare il proprio rendimento.

7 - Prosegue la "pareggite" della Virtus Verona: per gli uomini di Fresco, l'1-1 interno di domenica contro il Mantova è addirittura il settimo pareggio in dodici gare (tre vittorie e due battute d'arresto). Nessuno ha trovato più "X" dei rossoblù in questo inizio di stagione.

8 - I punti che separano la capolista dall'ultima squadra in zona playoff nel Girone B. E' il divario minore tra i tre raggruppamenti con il Sudtirol che comanda a quota 25 e la Sambenedettese decima a 17 lunghezze: in otto punti, dunque, sono racchiuse ben dieci formazioni. Equilibrio assoluto.

9 - Le reti messe a segno dalla Ternana tra il 46' e il 60': numeri da capogiro, ancora una volta, per la squadra rossoverde, la migliore dell'intera Serie C per numero di gol segnati nel primo quarto d'ora della ripresa. Questo record è stato ulteriormente perfezionato domenica grazie al rigore trasformato da Falletti al 51'.

10 - Le partite senza successo per la Lucchese. Prosegue il digiuno della formazione toscana neopromossa in C, battuta nel weekend al "Porta Elisa" dalla Giana Erminio nel secondo scontro salvezza dopo quello di mercoledì contro l'Olbia: i rossoneri restano all'ultimo posto del Girone A con appena tre punti, a nove lunghezze dalla zona "tranquilla". Situazione difficile...