I numeri del weekend: Ternana al top in Europa, Carpi ancora ko

23.02.2021 14:00 di Lorenzo Carini Twitter:    Vedi letture
I numeri del weekend: Ternana al top in Europa, Carpi ancora ko
TMW/TuttoC.com
© foto di Andrea Rosito

Torna la rubrica "I numeri del weekend", attraverso la quale analizziamo quanto accaduto nell'ultima tornata di gare in Serie C attraverso i numeri.

1 - Numero uno... d'Europa: la Ternana non ha alcuna intenzione di fermarsi qui, il 2-0 inflitto al Foggia regala ai rossoverdi un altro record incredibile in una stagione fin qui veramente memorabile. Nessuno, nei campionati professionistici delle cinque maggiori nazioni europee (Italia, Francia, Spagna, Inghilterra e Germania), ha segnato tanto quanto gli uomini di Lucarelli: 63 gol!

2 - I gol necessari all'Arezzo per ritrovare una vittoria... che mancava da quasi tre mesi: i toscani, seppur siano ancora ultimi in classifica nel Girone B a -4 dal Ravenna, provano a lanciare un segnale in vista del rush finale di campionato vincendo 2-0 in casa contro il Matelica. Altobelli e Iacoponi regalano agli amaranto un successo fondamentale, al quale ora bisognerà dare seguito.

3 - Le vittorie consecutive del Como. I lariani hanno battuto per 2-1 la Giana Erminio centrando il terzo successo di fila, che vale dunque la conferma del primo posto nel Girone A con cinque punti di vantaggio sul Renate: il campionato si avvicina sempre più alla sua conclusione e la capolista non sembra avere alcuna intenzione di mollare proprio adesso... 

4 - I giocatori di movimento ad aver giocato tutti i minuti fin dall'inizio della stagione: si tratta di De Franco (Cavese), Iovine (Como); Canestrelli (Albinoleffe) e Gusu (Albinoleffe). I quattro sono in dolce compagnia con altri undici portieri.

5 - I risultati utili di fila del Modena: la formazione gialloblu schianta la Sambenedettese (4-1) confermandosi come una delle compagini più in forma dell'intera terza serie. La frenata del Padova (bloccato sull'1-1 dal Sudtirol) consente inoltre agli emiliani di accorciare le distanze dal primo posto: ora sono quattro i punti di svantaggio.

6 - Sei... centoquarantacinque giorni dopo: ci sono voluti quasi due anni, alla Paganese, per ritrovare tre vittorie consecutive tra le mura amiche. Catanzaro, Vibonese e Turris sono cadute contro i campani, che non ottenevano nove punti in tre partite di fila in casa dal maggio 2019, quando sconfissero nell'ordine Virtus Francavilla, Viterbese e Bisceglie.

- Le sconfitte del Carpi nelle ultime dieci partite: situazione sempre più delicata in casa biancorossa, il nuovo cambio in panchina col ritorno di Pochesci non sembra aver dato ancora i suoi frutti. Ieri, nel posticipo, un pesante ko per 3-0 contro il Cesena che non fa altro che alimentare la crisi degli emiliani, sempre più lontani dalla zona Playoff e, di conseguenza, sempre più vicini ai Playout...

- Le espulsioni nel Girone C: weekend molto acceso nel raggruppamento meridionale con ben otto giocatori che hanno dovuto abbandonare il campo prima del previsto a causa di un cartellino rosso. Si tratta di Ricci (Potenza), Coppola (Potenza), Mastropietro (Virtus Francavilla), Bianco (Bari), Saraniti (Palermo), Guiebre (Monopoli), Di Nunzio (Turris) e Del Prete (Foggia).

9 - La striscia d'imbattibilità del Padova. La corsa della capolista del Girone B prosegue: il pareggio per 1-1 sul campo del Sudtirol conferma come la squadra veneta sia tra le più in forma del campionato e la maggiore accreditata per la promozione diretta in B. Sono nove le partite senza ko (sei vittorie e tre pareggi), ora il calendario propone Cesena e Virtus Verona per provare ad allungare ulteriormente.

10 - Le partite di fila, in trasferta, senza vittoria per il Teramo: il pari per 1-1 contro la Juve Stabia porta i biancorossi a quota 10 match disputati fuori casa senza vittoria. Cinque pareggi e cinque sconfitte nelle ultime dieci uscite, l'ultima vittoria in trasferta risale allo scorso 31 ottobre contro la Paganese: è passata un'eternità.