L'Almanacco del giorno - News, trattative e retroscena del 21/10

22.10.2019 00:00 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
Gianluca Grassadonia
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Gianluca Grassadonia

Termina 1-1 Modena-Fermana, posticipo della decima giornata del Girone B. Dopo un primo tempo a reti bianche, hanno aperto le marcature i padroni di casa al 48' con Pezzella mentre il pareggio ospite è arrivato 12 minuti più tardi con Persia. Terzo turno di fila senza i tre punti per gli uomini di Zironelli, che conquistano invece il secondo pari di fila e stazionano a quota 11 punti in classifica, in coabitazione con Cesena e Vis Pesaro, a 2 lunghezze dalla zona playout, dove invece - a quota appunto 9 - si trova la truppa di Antonioli che - dal canto suo - non vince addirittura dallo scorso 15 settembre.

Capitolo panchine. Il Catanzaro ha sollevato dall’incarico il tecnico Gaetano Auteri e l’allenatore in seconda Loreno Cassia per poi annunciare l'avvento di Gianluca Grassadonia  con contratto fino a giugno e rinnovo automatico in caso di promozione. Il Catania ha invece sollevato dai rispettivi incarichi l’allenatore Andrea Camplone, l’allenatore in seconda Maurizio Giovanni Tacchi e l’allenatore dei portieri Marco Onesti, affidando la conduzione della prima squadra provvisoriamente ad Orazio Russo. Con il tecnico catanese, rientra nello staff della prima squadra l’allenatore dei portieri Marco Onorati. Intanto è pronto un contratto di 18 mesi per Cristiano Lucarelli che volerà in Sicilia per firmare e iniziare la sua seconda avventura alla guida degli etnei. Fiducia a tempo infine per Matteo Contini, tecnico della Pergolettese: la squadra cremasca langue all'ultimo posto in classifica del Girone A e inevitabilmente l'allenatore è finito sotto esame: la dirigenza vuole vedere a breve la svolta.

Capitolo ufficialità. La Reggina ha acquisito le prestazioni sportive del portiere Emanuele Geria (classe 1995), il quale è tornato in amaranto firmando un contratto che lo legherà al club fino al 30 giugno 2020. Indosserà la maglia numero 35. Contratto triennale, invece, per Hachim Mastour, che indosserà la maglia numero 30.

A Rieti infine si sono presentati il nuovo responsabile dell'area tecnica Luigi Pavarese e il nuovo allenatore Bruno Caneo. Il primo ha evidenziato; "Abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti: dobbiamo remare tutti nella stessa direzione per raggiungere l'obiettivo, cioè mantenere la categoria. Rieti merita molto di più e con l'aiuto e l'abnegazione di tutti, soprattutto da parte nostra, che daremo il 110%, ce la faremo. Io sono abituato a lavorare 8 giorni su 7 e qui ne lavorerò 9. Ho sempre creato gruppi importanti negli spogliatoi che ho frequentato. Tutti avranno il coltello fra i denti e suderanno le famose sette camicie. Mi assumo tutte le responsabilità da questo momento. Noi difenderemo al meglio questi colori e cercherò di infondere il senso di appartenenza alla squadra". Mentre il secondo ha dichiarato:  "I miei giocatori impareranno a soffrire. I risultati danno coraggio e fiducia, ma bisogna meritarseli. Come imposterò il Rieti dal punto di vista tattico? Negli ultimi due anni ho studiato situazioni tattiche che cercherò di imporre alla squadra. Quando acquisiranno del tutto l'elasticità mentale per capire certi gesti tecnici in campo ne rimarrano soddisfatti. Se prediligo un modulo? Il 3-4-3 può dare geometrie e alternative importanti".