Picerno, Curcio: "Blindato pedine importanti, ottimo lavoro dirigenziale"

15.07.2019 14:00 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
© foto di Salvatore Colucci
Picerno, Curcio: "Blindato pedine importanti, ottimo lavoro dirigenziale"

La società sta lavorando molto bene, sono orgoglioso di avere una squadra così valida che lavora senza sosta e per il bene dell’Az Picerno”. Parola di Donato Curcio, patron del Picerno, che - ai microfoni dell'ufficio stampa - si è espresso da Miami sull'operato della neopromossa: “Abbiamo uno staff tecnico e dirigenziale valido, che sta lavorando bene. Credo che il direttore generale Mitro sta facendo un ottimo lavoro insieme agli altri dirigenti. A tal proposito, benvenuti ai nuovi che ricoprono un ruolo importante”.

Inevitabile una battuta sul mercato: “Sono stati presi giocatori che sono di alto livello. Questo certamente mi fa molto piacere, perché vogliamo essere competitivi e non fare solo la comparsa. Anche sui confermati è stato fatto un grande lavoro, sono molto contento e fiero di avere una dirigenza che lavora così bene. In poco tempo la società si è organizzata e ha pianificato tutto nei minimi dettagli. Abbiamo “blindato” atleti di grande importanza per noi, nonostante le importanti richieste che avevano. Fa piacere che hanno deciso di restare con noi. Naturalmente mancano ancora alcune pedine, ogni giorno mi sento con il direttore Mitro. So che la società è vigile e sta lavorando per altri arrivi. Fino ad ora il lavoro è ottimo. Procediamo lungo questa strada”.

Il pensiero corre poi al campionato che si inizierà a giocare al “Viviani” di Potenza: “Mi dispiace solo che non possiamo giocare sul nostro campo, ma speriamo che i lavori comincino al più presto in modo da poter gioire a Picerno, con tutta la comunità. Mi dispiace per i nostri tifosi che dovranno mobilitarsi, ma chiedo comunque uno sforzo a tutti di stare vicino a squadra e società. E’ molto importante perché per noi è il primo anno in C. Vogliamo i tifosi con noi, come hanno fatto sempre, sono stati straordinari e sono sicuro che continueranno ad essere così. Così come tutta la comunità. Abbiamo bisogno dei picernesi in particolare. Poi sarebbe bello vedere altre persone del Comprensorio gioire con noi”.