Serie C, il punto della ventiseiesima giornata di campionato

17.02.2020 00:00 di Antonino Sergi   Vedi letture
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it
Serie C, il punto della ventiseiesima giornata di campionato

E' terminata questo pomeriggio la ventiseisima giornata del campionato di Serie C. Partiamo dall'analisi del Girone A, il Monza cade per la seconda volta in questo campionato ma ovviamente rimane capolista incostrastata. Primo tempo al Brianteo con i brianzoli avanti grazie alla rete di Finotto, rimonta bianconera con la doppietta dell'ex Ettore Marchi. Prosegue invece il momento negativo del Pontedera, terza sconfitte nelle ultime cinque giornate per la squadra di Maraia. Giana Erminio corsare in casa della seconda della classe e la squadra di Albé vede la zona salvezza sempre più vicina. Il Siena va ad un passo dalla vittoria ma pareggia all'ultimo secondo a Pistoia con la Pistoiese all'ultimo secondo su calcio di rigore. Perde il Novara invece che cede il passo all'Albinoleffe di misura. Prima vittoria per Gregucci sulla panchina dell'Alessandria che vince per 2-1 contro il Lecco di D'Agostino. Arriva invece il primo successo esterno della stagione dell'Arezzo che con un gol di Belloni manda al tappeto la Pro Patria. Brutta sconfitta del Como che cade in casa contro l'Olbia. Per finire la Pergolettese trova la prima vittoria del 2020 per 2-1 contro la Pro Vercelli grazie alla rete di Bakayoko quasi a tempo scaduto.

Nel Girone B invece il Vicenza non sa più vincere, terzo pareggio consecutivo per la squadra di Mimmo Di Carlo che non va oltre lo 0-0 contro la Virtus Verona. Ne approfitta il Carpi che nel pomeriggio si porta a meno cinque dai biancorossi grazie ad un convincente successo per 3-0 al Cabassi contro il Piacenza, proteste dei pubblico ospite all'indirizzo del tecnico Franzini. Vince il Sudtirol che si porta al quarto posto grazie al 2-0 casalingo contro il fanalino di coda Fano. Pareggio e spettacolo tra Feralpisalò e Gubbio, termina 3-3 la sfida con il pareggio quasi a tempo scaduto di Miracoli. Caduta rovinosa invece per il Padova che perde davanti al proprio pubblico contro la Fermana, non felice della prestazione il tecnico Mandorlini. Importante vittoria invece per la Triestina di Gautieri, 4-0 con le reti degli ex Catania Vincenzo Sarno e Francesco Lodi. Prosegue la crisi della Sambenedettese sconfitta in rimonta al Riviera delle Palme dal Ravenna, adesso trema Paolo Montero. Importante invece il successo del Cesena che regola per 1-4 l'Imolese con la doppietta di Salvatore Caturano. 

Nel Girone C rallenta la Reggina che non va oltre il pareggio al Massimino contro il Catania, 0-0 il risultato finale dove vince il nervosismo. Entrambe le formazioni terminano in dieci la sfide per le espulsioni di Gasparetto e Rizzo. Ne approfitta il Bari che si porta a meno sei dagli amaranto, vittoria facile per la squadra di Vivarini con il 3-0 contro il Picerno. Decisivi Laribi, Antenucci e Scavone. La Ternana invece si tira fuori dalla corsa alla prima posizione, la formazione di Fabio Gallo dopo la sconfitta al Granillo perde anche in casa contro la Virtus Francavilla. Pareggio per 2-2 del Potenza che soffre e raccoglie soltanto un punto in casa contro un buon Rende che si rilancia per la salvezza. Non arriva il quarto successo consecutivo invece per il Catanzaro, 100esima panchina di Auteri amara ed 1-1 casalingo contro la Casertana. Torna alla vittoria invece la Vibonese, 3-2 contro la Viterbese di Calabro che rimane comunque attaccata al treno playoff. Arriva il successo della Paganese che davanti al proprio pubblico regola per 3-1 il Rieti sempre più ultimo in classifica. L'Avellino di Capuano colpisce una traversa e non vince in casa contro la Cavese, 0-0 il risultato finale. In coda importante successo della Sicula Leonzio che al Veneziani raccoglie tre punti vitali grazie alla rete decisiva dell'ex Torino Facundo Lescano.