Sorrento, Simonelli: "Non meritavamo la sconfitta"

17.02.2014 18:30 di Cristian Messina  articolo letto 780 volte
© foto di Tommaso Sabino/TuttoLegaPro.com
Sorrento, Simonelli: "Non meritavamo la sconfitta"

Bruciante sconfitta, la quarta consecutiva, per il Sorrento di Giovanni Simonelli, ormai sempre più lontano dalla zona promozione. “La squadra non ha fatto male, soprattutto nel secondo tempo”, ha ammesso l'ex allenatore del Benevento al termine del match di ieri contro l'Ischia. “Siamo partiti con il freno a mano tirato, pagando psicologicamente le tre sconfitte consecutive. Dopo il gol subito, la squadra ha dato una grande risposta, mettendo in campo una prestazione ordinata, non consentendo il contropiede agli avversari e creando tantissime occasioni da gol”, ha dichiarato Simonelli. Che ha spiegato così il momento dei rossoneri: “Come in altre occasioni abbiamo dato tutto, ma nell'aria c'è ormai una sorta di rassegnazione che ricorda la sindrome di Ettore: mettiamo in campo tutto noi stessi, ma non basta perché il destino ci sembra avverso”. A questo si sono aggiunte alcune decisioni arbitrali che Simonelli non ha condiviso: “Il rigore non c'era, Polizzi ha chiaramente toccato la palla e poi l'avversario”. Se dopo il k.o. con la Casertana ci voleva un miracolo, adesso si fa veramente dura: “Quattro sconfitte consecutive sono troppe, ma dobbiamo crederci”.