Top & Flop di Savona-Teramo

06.02.2016 17:30 di Gabriele De Bartolo   Vedi letture
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com
Top & Flop di Savona-Teramo

Partita che sembrava, ad un certo punto, a senso unico quella tra Savona e Teramo, con gli ospiti in pieno controllo del risultato e del ritmo di gioco. Nel primo tempo li porta infatti in vantaggio Petrella, infilandosi tra Cabeccia e Zigrossi su un lancio delle retrovie. L'attaccante tocca bene di testa sfruttando il rimbalzo del pallone e l'inopportuna scelta di Falcone, che presta il fianco al pallonetto. Il Savona accusa il colpo. certamente anche grazie alle non agevoli condizioni psicologiche dovute ai punti di penalizzazione. Ma c'era un fantasma del passato dietro questo incontro che, ad un certo punto, è stato ben esorcizzato dai 22 in campo.Passato, che molti giocatori in campo, allenatori e tifosi, volevano dimenticare, lasciarsi alle spalle per sostituirla con un ricordo nuovo, quello di una partita combattuta da entrambe le parti, senza più polemiche o incubi postumi. Il Savona pareggia sul finir del primo tempo con un colpo di testa di Rondanini, oggi terzino, portatosi in area di rigore. Comincia allora uno scontro all'ultimo sangue tra due formazioni pronte a darsi battaglia fino all'ultimo.  Le iniziali certezze dei teramani vengono meno e nel secondo tempo diventa tutto più incerto, con tanta lotta a centrocampo e nessuno che sembra prevalere. Finisce 1 a 1, risultato ingiusto per ciò che concerne la dominazione teramana della prima mezz'ora, ma che diventa un po' più giusto dopo la reazione Savonese, pur non riuscendo, la formazione di Riolfo, a creare pericoli dello stesso peso di quella di VIvarini.
Vediamo dunque chi sono i promossi e bocciati della partita:

 

TOP

Cocuzza(Savona): partita di grande sostanza, sacrificio, ma anche qualità quella dell'attaccante Cocuzza. Lo riscopriamo spesso tornare in difesa a dare una mano alla squadra, ma è elegante anche l'intesa con Virdis, con cui non mancano le belle giocate. Manca il gol solo grazie alla grande giornata del trio Speranza Perrotta Caidi, oggi molto positivi. Dopo l'uno-due con sponda di testa è suo un importante passaggio per Virdis, che lancia quest'ultimo a tu per tu col portiere Tonti, abile ad uscir basso. DINAMICO


Petrella(Teramo): Quasi sempre nominato tra i top. Basta solo questo a decretare Mirco Petrella, ufficialmente, un calciatore di categoria superiore. Grande velocità, tecnica, giocate ispirate. Intelligente la sua realizzazione odierna, complice forse un'uscita sbagliata di Falcone (che avrebbe dovuto calcolare, tra le tante cose, la velocità supersonica di questo giocatore). Non tanto per il colpo di testa-pallonetto sul portiere, quanto per il movimento in mezzo ai due difensori, Cabeccia e Zigrossi, che a fine partita non berranno un Thè senza prima una bustina di moment INDIAVOLATO


FLOP


La prima mezz'ora (Savona): I giocatori del Savona lasciano, collettivamente, l'iniziativa a quelli del Teramo. Non si capisce perchè, anche considerando le dichiarazioni pre partita di mister Riolfo che aveva parlato di grandi motivazioni in virtù delle note vicende legate a dirty soccer. Nonostante questo, il colpevole ritardo oggi forse non costa 3 punti in più, considerando la buona statura dell'avversario, ma senz'altro poteva costarne uno in meno. RITARDATARI


Nessuno(Teramo): Una partita senza troppe sbavature individuali da parte dell'11 teramano, colpevole solo di aver concesso agli avversari una ripresa psicologica dopo una dominazione quasi totale nella prima mezz'ora. IMPERFETTI