Tomei: "Non ho accettato Teramo per soldi, ma perché svincolato"

25.06.2019 16:20 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
Matteo Tomei
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
Matteo Tomei

Sabato scorso era giunta l'ufficialità del mancato rinnovo del portiere Matteo Tomei con la Vis Pesaro, mentre lunedì Andrea Iaconi, nuovo general manager del Teramo, aveva annunciato il suo approdo al Teramo. L'estremo difensore ha quindi fatto alcune puntualizzazioni sul suo addio ai marchigiani dalle colonne de Il Resto del Carlino: "Non sono andato via per soldi. E ci tengo che la verità sia portata a conoscenza di tutti. Mi sono arrivate due offerte di rinnovo, totalmente opposte, e non sto parlando di denaro. Perché le cifre erano simili. Sto parlando in termini di anni di contratto. La seconda, quella finale, che probabilmente non avrei accettato anche se non avessi avuto altre proposte". Il tutto senza addossare colpe a nessuno della società pesarese: "E’ un’altra cosa che ho a cuore. Non voglio far ricadere delle responsabilità verso nessuno. Il direttore (Crespini ndr) ha messo sul piatto la prima offerta, ma consultandosi con la società ha avuto delle linee guida differenti, e ha dovuto cambiare la proposta drasticamente nel giro di un giorno. E’ una dinamica che è venuta a crearsi dalle indicazioni arrivate dall’alto, non ho accettato Teramo per soldi, ma perché ero svincolato".