Carpi, Riolfo: "Rimpianto e rammarico. Potevam battere Cittadella"

19.08.2019 14:20 di Sebastian Donzella Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Carpi, Riolfo: "Rimpianto e rammarico. Potevam battere Cittadella"

Giancarlo Riolfo, tecnico del Carpi, dopo l'eliminazione ai rigori in Coppa Italia contro il Cittadella, si è così espresso ai canali ufficiali biancorossi: “C’è rimpianto e rammarico di non aver passato il turno e non aver chiuso la partita quando abbiamo avuto le occasioni e le armi per farlo ma dobbiamo essere orgogliosi di quanto dimostrato in campo contro un Cittadella forte e di categoria superiore. A parte la prima mezz’ora in cui li abbiamo rispettati troppo, abbiamo iniziato a creare situazioni provate e nel secondo tempo siamo stati più decisi e convinti e abbiamo creato le situazioni per poter vincere la partita. Abbiamo rischiato anche di perderla, ma siamo stati bravi a tenerla in piedi nei 90 minuti, bravissimi a portarci in vantaggio poi un po’ la mancanza di forze un po’ qualche errore ci hanno portato ai rigori che ci condannano forse troppo.

Vano? E’ un ragazzo generoso e un terminale importante per noi, sono contento per lui perché non è di tutti i giorni segnare tre gol più il rigore finale. Gli servirà per aumentare l’autostima. Verso il campionato? E’ un percorso, ho preso la squadra segnata dalla retrocessione ma dopo i primi giorni i ragazzi hanno risposto con grande disponibilità e stiamo lavorando bene. Il percorso è ancora lungo, non bisogna mollare anche quando scivoli nell’errore nell’arco della partita”.