Top & Flop di Padova-Juventus Next Gen

07.12.2022 21:20 di Lorenzo Carini Twitter:    vedi letture
Top & Flop di Padova-Juventus Next Gen
TMW/TuttoC.com
© foto di www.imagephotoagency.it

La Juventus Next Gen sbanca l'Euganeo e approda alle semifinali della Coppa Italia di Serie C: la formazione di Massimo Brambilla ha piegato il Padova, detentore del titolo, per 2-1 grazie alle reti realizzate al 52' da Cerri e al 55' da Sekulov e ora se la vedrà con il Foggia (andata in programma a gennaio, ritorno calendarizzato per il mese successivo). A nulla è servito, per la squadra di casa guidata da Bruno Caneo, il gol della bandiera siglato in pieno recupero (92') da De Marchi: è arrivata con estremo ritardo la reazione dei biancoscudati, che non sono riusciti a trovare poi il guizzo del 2-2 che avrebbe consentito di trascinare la contesa ai supplementari.

TOP
Nessuno nel Padova
: prova incolore per gran parte dei novanta minuti da parte della truppa di Caneo, pericolosa soltanto in alcune circostanze nel corso del primo tempo ma successivamente incapace di replicare al micidiale uno-due trovato dai bianconeri nelle fasi iniziali della ripresa. La rete di De Marchi, arrivata a tempo scaduto, rende meno amara la sconfitta odierna, ma non può di certo soddisfare l'ambiente biancoscudato. MALE

La prestazione di squadra (Juventus Next Gen): dopo un primo tempo in equilibrio, nella ripresa si assiste ad un vero e proprio dominio della truppa bianconera, assoluta padrona del campo e gran protagonista nelle prime fasi della frazione con le due reti decisive per il passaggio del turno. Tutti ben al di sopra della sufficienza, subentrati compresi: meritano una menzione, su tutti, Cerri, Sekulov, Iocolano e Raina, il cui apporto è risultato fondamentale in avvio di partita. BRAVI TUTTI

FLOP
Le scelte del tecnico Caneo (Padova)
: dieci cambi rispetto all'ultima partita di campionato, con la conferma del solo Germano. La Coppa Italia è nota per essere utilizzata da gran parte degli allenatori come "vetrina" per chi ha meno minuti sulle gambe, ma quest'oggi le numerose novità nell'undici iniziale hanno finito per penalizzare la compagine veneta. Rialacciandoci al discorso fatto in precedenza, si può certamente affermare come quella odierna sia stata una prestazione decisamente sottotono per Radrezza e compagni. DA RIVEDERE

Nessuno nella Juventus Next Gen: passaggio del turno ampiamente meritato per la formazione bianconera, che conferma il suo buon feeling con la Coppa Italia di Serie C. Altro successo in trasferta per Sekulov e soci, che adesso saranno attesi da un doppio confronto complicato ma al tempo stesso affascinante contro il Foggia: sognare è lecito, a maggior ragione dopo la prestazione offerta questa sera... AL TOP