DG Como: "Giocatore più performante quando ha interessi diversi"

22.04.2021 16:45 di Marco Pieracci   Vedi letture
DG Como: "Giocatore più performante quando ha interessi diversi"
TMW/TuttoC.com

Nel corso di un webinar organizzato da Randstad il direttore generale del Como Carlalberto Ludi ha parlato di competenze trasversali, dell’importanza della selezione del personale, e di cercare sempre persone ambiziose e ricettive, portando l’esempio dei tanti percorsi extra-campo attivati dalla società lariana: “Un giocatore diventa più performante quando ha interessi vari e diversi. Al netto delle banalità, perché è ovvio che in campo le competenze tecnico tattiche facciano la differenza, abbiamo visto come un giocatore che studia e si forma anche fuori dal campo migliora nel percorso di crescita, aumenta il periodo di concentrazione e diventa più ricettivo agli stimoli. In questi anni abbiamo attivato corsi di inglese per i nostri giocatori italiani e di italiano per gli stranieri, perché comunicare vuol dire anche avvicinarsi, ed è fondamentale in un gruppo di lavoro. Inoltre, nel periodo pre-pandemia i nostri ragazzi sono stati impegnati in svariate attività di CSR che coinvolgevano ragazzi con disabilità intellettive e relazionali”.