Dg Lecco: "Arrivo Emmausso è segnale per gli altri. Siamo inca..ati"

11.01.2021 10:30 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
Angelo Maiolo
TMW/TuttoC.com
Angelo Maiolo
© foto di Uff. Stampa Lecco

Il Lecco non riesce a trovare i tre punti contro il fanalino di coda Lucchese e si deve accontentare di un pari che fa storcere il naso all'ambiente. In sala stampa è intervenuto il direttore generale Angelo Maiolo a spiegare il perché di una squadra apparsa scarica: "Il presidente prima della partita ha parlato, ma non credo abbia destabilizzato nessuno. Non avevamo digerito la sconfitta di Olbia e quindi ha chiesto un determinato atteggiamento per non rivedere un'altra Olbia. Mi sembra assurdo che queste quattro parole possano complicare una gara, credo che ce la siamo complicata da soli. Il presidente era arrabbiatissimo, ci mancherebbe fosse felice. Spende soldi e vede questi risultati, quindi ora si faranno i doppi allenamenti e andremo avanti".

In bluceleste è arrivato Emmausso, un segnale per la rosa come ha confermato Maiolo: "L'intento è fare capire ad altri giocatori che è arrivato il momento di svegliarsi. E' chiaro che l'inserimento di Michele è un segnale per gli altri. La rosa dovrà essere sfoltita, qualcuno dovrà partire, ma bisogna capire i contratti, ma l'intenzione è chiara. Non dobbiamo arrivare a 30 pedine in rosa".

Il dg ha proseguito: "Sono deluso, arrabbiato, anzi incazzato, è diverso. Il Lecco non può soffrire e prendere il 2-1 e il 2-2 dalla Lucchese, con tutto il rispetto. Se non si riesce a vincere con queste squadre, con le altre, allora, cosa accadrà? Siamo tutti incazzati neri, tanto di cappello a loro che sono venuti qui a giocare, a fare la loro partita, ma la matematica ha il suo peso".