FOCUS TC - Serie C, 6^ giornata: la Top 11 del Girone A

4-3-1-2
23.10.2020 06:00 di Marco Pieracci   Vedi letture
Francesco Modesto
TMW/TuttoC.com
Francesco Modesto
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it

Cambiano le gerarchie in vetta alla classifica del girone A. Adesso è la Pro Vercelli a guardare tutti dall'alto, terza capolista solitaria diversa nelle ultime tre giornate, dopo Lecco e Renate. Sintomo di un torneo che si sta rivelando estremamente equilibrato, come dimostra l'assembramento alle spalle dei piemontesi. Ecco la Top 11 di TuttoC.com per la sesta giornata.

PORTIERE

Davide Barosi (Grosseto): senza interventi miracolosi, trasmette sicurezza alla difesa in ogni situazione di gioco. Se la cava alla grande con i piedi.

DIFENSORI

Giacomo Risaliti (Pontedera): eredita la fascia di capitano e il ruolo di trascinatore in campo. Decide la sfida col Lecco con un gran sinistro al volo.

Giorgio Altare (Olbia): fa valere la sua abilità nel gioco aereo sia nella fase difensiva che in quella offensiva. Sblocca il risultato con un colpo di testa.

Manuel Lombardoni (Pro Patria): pomeriggio tranquillo, ne approfitta per sganciarsi e far male. L’ex capitano della Primavera interista è una certezza.

Andrea Cagnano (Novara): in costante crescita, riesce pure a trovare la via della rete spezzando l’equilibrio con un perfetto diagonale in contropiede.

CENTROCAMPISTI

Andrea Luci (Carrarese): inizio in sordina, lievita col passare dei minuti prendendo le redini del gioco. Conquista di forza punizione e rigore decisivi.

Alessandro Di Munno (Pro Sesto): entra e la risolve con un colpo da biliardo che finisce in buca d’angolo. Col suo ingresso porta qualità in mediana.

Carmine Giorgione (Albinoleffe): micidiale negli inserimenti, pesca il jolly da tre punti con un sinistro a giro dal limite che si infila sotto la traversa.

TREQUARTISTA

Mattia Corradi (Piacenza): parte dalla panchina e si trasforma subito in uomo della provvidenza evitando agli emiliani la beffa con un sinistro da fuori.

ATTACCANTI

Gianmario Comi (Pro Vercelli): Rolando crea, lui finalizza. Fa reparto da solo tornando spesso per aiutare la squadra ed è determinante in zona gol.

Filippo Moscati (Grosseto): si fa trovare al posto giusto nel momento giusto, restando lucido dopo una prova generosa. Sembra tutto facile, ma non lo è.

ALLENATORE

Francesco Modesto (Pro Vercelli): nella notte in cui il Piola riapre le porte ai tifosi guida la squadra alla terza vittoria consecutiva e si addormenta da solo in testa alla classifica. La nuova Pro vince e convince, praticando un gioco accattivante. E i margini di miglioramento sono ancora ampi.