Gozzano, quella favola che è diventata realtà

08.01.2019 06:00 di Claudia Marrone Twitter:   articolo letto 1451 volte
Walter Junior Messias
Walter Junior Messias

Matricola: "nel linguaggio sportivo, l'atleta che per la prima volta viene chiamato a far parte di una rappresentativa; anche, della squadra che per la prima volta gioca nella serie alla quale è stata promossa; estens., chi svolge per la prima volta una qualsiasi attività". Questo il significato letterale del termine.
E molto spesso c'è curiosità attorno alle matricole, a chi si affaccia per la prima volta al professionismo. Alle volte c'è anche un po' di pregiudizio, perché troppo spesso si pensa che chi approda nel "calcio dei grandi" debba per forza soffrire o subire le cosiddette big. 

Però non va sempre così, e lo dimostra il Gozzano, promossa nell'estate e ora 13^ in classifica, con ben 22 lunghezze e un -4 all'ipotetica zona playoff (in attesa di regolamento certo). Una squadra che, come dichiarato da miste Soda, è in crescendo. Non solo a livello di gruppo, ma anche di singoli, tanto che la Serie B ha puntato gli occhi sulla truppa piemontese. Carpi, Pescara e Crotone sono molto attive nel monitorare il centrocampista Jean Lambert Evan's e l'attaccante Junior Messias, che piace però anche al Brescia, mentre Hellas Verona e Cremonese sondano il terreno per Jeremy Petris. E, sempre citando il tecnico, "se alcuni giocatori sono osservati in categorie superiori è un orgoglio".
Chiaro, il mercato è solo all'inizio e l'interesse dovrà poi trasformarsi in realtà, ma un primo passo è mosso, e il club dovrà stare vigile per eventualmente rimpiazzare con elementi altrettanto validi i possibili partenti.

Del resto c'è ancora un girone di ritorno da affrontare, e il ritmo non può calare. Non ora, non sul più bello.