Novara-Robur Siena, al giro di boa: le probabili formazioni

15.12.2019 12:10 di Niccolò Anfosso   Vedi letture
© foto di Alberto Forestieri
Novara-Robur Siena, al giro di boa: le probabili formazioni

Ripartire metabolizzando in fretta la sconfitta in Coppa Italia con la Ternana: è questo l'obiettivo della Robur Siena che quest'oggi sarà di scena al Silvio Piola di Novara contro i ragazzi di Simone Banchieri. I fantasmi sono tornati ad aleggiare sopra il Franchi ma l’ambiente bianconero si porta dietro la fiducia dei 2 recenti successi in campionato con Alessandria e Como nonostante l’eliminazione patita mercoledì sera per mano degli umbri in una gara equilibrata dove pesano le occasioni non concretizzate e alcune sbavature difensive. Cresce la coesione interna al gruppo che lavora in piena sintonia e con massimo impegno mettendo nel mirino il secondo posto occupato dal Pontedera distante 4 punti. Le carte da giocare sono tutte in mano a mister Dal Canto che pretende dai suoi una prestazione di valore sul campo di una diretta concorrente per i piani alti di classifica, con l’intenzione di proseguire l’inarrestabile marcia lontana dal Rastrello caratterizzata da 7 vittorie e 1 pareggio: “La squadra ha fatto un buon cammino fin qui - ha analizzato il tecnico ex Arezzo - ha avuto qualche battuta d’arresto di troppo in casa ma nessuno si sarebbe aspettato così tante gioie in trasferta. Adesso andiamo a giocare contro una squadra forte che lotterà insieme a noi per il miglior piazzamento play off. Mi aspetto una partita tirata ed equilibrata”.
Dal Canto ha plasmato la squadra sul suo credo calcistico basato sull’intensità della manovra in fase di possesso, con rapide verticalizzazioni e una costante proiezione offensiva sfruttando anche le fasce laterali. Il tecnico veneto sostiene la tesi secondo cui la chiave per la continuità passi soprattutto da un’adeguata concentrazione e la giusta determinazione, oltre alla consapevolezza dei propri mezzi e l’approccio mentale. Di fronte i piemontesi che lottano per un piazzamento play off: Il successo di Busto Arsizio ci dà ancora più convinzione in quello che facciamo - ha osservato il tecnico del Novara Banchieri -, sappiamo che domenica si riparte dallo 0-0, ma noi vogliamo vincere. Vogliamo fare una buona prestazione davanti al nostro pubblico anche perché è l'ultimo appuntamento dell'anno in casa. Si è creato un bel feeling con loro e sono contento di questo. I nostri tifosi sono stati l'arma in più nel nostro cammino casalingo". 

QUI NOVARA: Davanti a Marchegiani si schiererà una linea difensiva a quattro con il giovanissimo classe 2002 Barbieri a fungere da esterno basso a destra, Sbraga, che ha pienamente recuperato dopo l'influenza della scorsa settimana, con Tartaglia in mezzo alla retroguardia e l'ex Pisa Cagnano a sinistra. A Nardi, Buzzegoli e Bianchi spetterà il compito di dirigere le operazioni in mezzo al campo; il tridente offensivo non si tocca: Peralta e Gonzalez alle spalle dell'uomo più in forma degli azzurri: l'ex Gubbio e Lucchese Bortolussi.

QUI ROBUR SIENA: Dal Canto è consapevole di dover fare a meno di due pedine importantissime: Cesarini non ha recuperato dalla forte contusione al polpaccio rimediata nella partita con il Como, e Lombardo ha riportato una distrazione al gemello esterno della gamba destra che lo costringerà a rimanere ai box per tre settimane. Sulla trequarti diverse le opzioni che il tecnico ex Arezzo può valutare, ma la più probabile vede la conferma di Guberti con D'Auria alle spalle dell'unica punta Guidone. Sulla destra ci sarà l'italo marocchino Shady Oukhadda.  

Nel ricordarvi che potrete seguire il nostro LIVE MATCH, ecco le probabili formazioni:

Novara (4-3-2-1): Marchegiani; Barbieri, Sbraga, Tartaglia, Cagnano; Buzzegoli, Nardi, Bianchi; Gonzalez, Peralta; Bortolussi. A disp. Marricchi, Ferrara, Cassandro, Visconti, Collodel, Fonseca, Schiavi, Capanni, Pinzauti, Piscitella, Zunno. Allenatore: Simone Banchieri. 

Siena (4-3-2-1): Confente; Oukhadda, D'Ambrosio, Baroni, Migliorelli; Serrotti, Gerli, Vassallo; D'Auria, Guberti; Guidone. A disp. Ferrari, Buschiazzo, Panizzi, Romagnoli, Setola, Andreoli, Argento, Arrigoni, Da Silva, Petrucci, Campagnacci, Ortolini, Polidori. Allenatore: Alessandro Dal Canto. 

Arbitro: Bitonti di Bologna (Della Croce-Trasciatti).