Pergolettese, De Paola: "Il 100% non basta, servirà il 110%"

27.02.2021 19:15 di Giacomo Principato   Vedi letture
Pergolettese, De Paola: "Il 100% non basta, servirà il 110%"
TMW/TuttoC.com

Luciano De Paola, tecnico della Pergolettese, parla nella conferenza stampa della vigilia in ottica dell'incrocio salvezza col Livorno: "Sarà una partita importantissima, per dare quella continuità che stiamo cercando da tempo e non far essere un episodio isolato il bel risultato di Busto Arsizio. Sarà una partita difficile, contro una squadra che verrà al Votini per fare una grande partita, dopo le vicissitudini che stanno vivendo in questa stagione: noi siamo belli carichi per affrontarli. Dobbiamo e vogliamo cercare il risultato pieno, perché ci permetterebbe di risalire un po' di più in classifica e respirare un’aria più tranquilla. Distratti da classifica Livorno? Assolutamente no. Domenica scorsa hanno affrontato il Renate, hanno perso la gara solo su calcio di rigore e dopo aver disputato un'ottima partita. Ne abbiamo parlato e tutti i ragazzi sono consapevoli dell’importanza della gara. Ho detto loro che, se solitamente diamo il 100%, dovremo mettere in campo il 110%. Sono quelle gare che devi stare attento, perché qualsiasi errore può costare caro. Quindi attenzione per 90/95 minuti: con grande sacrificio possiamo fare risultato".

Tante le gare ravvicinate che attendono i lombardi: "E' il momento più importante perche’ in due mesi ci si gioca tutto. Abbiamo 29 punti in classifica, dobbiamo fare prima possibile le 4 vittorie che mancano per raggiungere la quota salvezza e poter poi parlare d’altro. In questo momento dobbiamo pensare solo ad affrontare gara dopo gara. Adesso affronteremo il Livorno, poi la Pro Vercelli, poi l’Olbia e così via: sono tutte gare difficili da giocare con la massima concentrazione. Abbiamo dimostrato a Busto Arsizio che, se siamo tutti sul pezzo, possiamo fare risultato con chiunque".

Focus poi su modulo e situazione infortunati: "Al di là dei moduli di gioco a Busto che ha inciso è stata la concentrazione, l’attenzione, la voglia di fare risultato. Io sono dell’idea che nel calcio i moduli contino poco. Credo che la differenza la faccia l’attenzione e la determinazione di arrivare al risultato: l’attenzione nei particolari fa la differenza. Poi ha importanza la tecnica e la qualità, non ci sono dubbi, ma senza quelle componenti che accennavo prima non arrivi a nulla. Recuperiamo Candela e anche Kanis che ha avuto un po' di influenza. Peccato per Ceccarelli, che lo dovremmo avere per Vercelli. Dietro però abbiamo Lucenti che scalpita; non ha avuto molto spazio finora, ma è un giocatore che sarebbe titolare in qualsiasi squadra e sono sicuro che farà una grande gara".