Pergolettese, Palermo: "Anche l'avversario non credeva al mio rosso"

28.11.2020 22:30 di Redazione TC Twitter:    Vedi letture
Pergolettese, Palermo: "Anche l'avversario non credeva al mio rosso"
TMW/TuttoC.com
© foto di Federico Gaetano

Marco Palermo, dopo l'espulsione rimediata oggi con la sua Pergolettese a mezz'ora dall'inizio del match poi perso col Renate, ai canali ufficiali si è così difeso: "È vero che ho toccato la palla con la mano, poi ho commentato tra me e me che il fallo era scandaloso, ma senza offendere nessuno. L’arbitro è venuto verso di me e mi ha espulso direttamente senza darmi una motivazione. Una decisione che ci ha danneggiato. Anche Kabashi, che era vicino a me, era sorpreso quanto me e mi ha detto che era impossibile essere espulso per una cosa così. Sono molto amareggiato e arrabbiato per aver lasciato la squadra in inferiorità numerica, ma ancora adesso non mi capacito della decisione del direttore di gara".