Pres Pro Patria: "Grazie a Turotti e Mister Javorcic per essere ancora qui"

13.08.2020 23:45 di Lorenzo Carini   Vedi letture
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
Pres Pro Patria: "Grazie a Turotti e Mister Javorcic per essere ancora qui"

Patrizia Testa, Presidente della Pro Patria, è intervenuta in conferenza stampa al "Carlo Speroni" in occasione dell'apertura ufficiale della nuova stagione agonistica. Queste le sue parole, riprese dal sito ufficiale del club lombardo: "Prima di tutto voglio ringraziare il Direttore Sportivo Sandro Turotti e Mister Ivan Javorcic per essere ancora al mio fianco. Il fatto che due professionisti di questo valore siano ancora a Busto Arsizio significa che anche la Società in questi anni è riuscita a trasmettere ambizione, entusiasmo e passione. Ringrazio Lombardoni e Boffelli, due splendidi ragazzi che stanno dimostrando attaccamento ai nostri colori: è per me una grande gratificazione e motivo di orgoglio che abbiano scelto questa realtà dopo i trascorsi tra Inter e Atalanta. Vale lo stesso per altri ragazzi come Brignoli e Spizzichino. Per non parlare dei prodotti del nostro Settore Giovanile, sempre più coinvolti in Prima Squadra”.

I nostri Sponsor principali, chi con la parola (che per me vale più di un contratto) e chi già con le firme, hanno tutti confermato il loro impegno con noi. Hupac, Istituto Clinico San Carlo, La famiglia Vender con Davighi, Agesp, Gesa, CC Logistica e Fragi faranno ancora parte della famiglia bianco-blu. Stiamo inoltre proseguendo la fruttuosa collaborazione con Ascom grazie al prezioso contributo di Emanuele Gambertoglio. Sono fiduciosa, voglio esserlo e credo che la città, dopo tutto questo tempo e quanto dimostrato, non possa e non debba avere più dubbi sulla serietà della Pro Patria e di chi ci lavora”, ha proseguito la numero uno della società di Busto Arsizio.

Nel finale non è mancato un accenno ai tifosi che, vista la situazione epidemiologica nel nostro Paese, probabilmente non potranno entrare negli stadi nella prima parte di stagione: “In questo momento osserviamo i protocolli e rispettiamo le regole alla perfezione. Non appena avremo notizie a riguardo ci faremo trovare pronti. Vivere un partita di calcio senza pubblico è un po’ come giocare con un pallone a metà. Non vediamo l’ora di riabbracciare il popolo bianco-blu!”.