Robur, Confente: "Alessandria? Non pensiamo alla vittoria di campionato"

01.07.2020 20:45 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
Alessandro Confente
© foto di Andrea Rosito
Alessandro Confente

Alessandro Confente, portiere della Robur Siena, è intervenuto ai microfoni del canale “Robur Siena Tv” parlando delle sue condizioni fisiche alla ripresa della preparazione: "Sto abbastanza bene, la ripresa è andata come doveva, anche se sinceramente è stata abbastanza dura dopo più di tre mesi di inattività, però sia io che il resto della squadra siamo ad un buon punto a livello fisico. Il primo mese di lockdown l’ho trascorso a Siena, con la mia ragazza, mi sono allenato con gli esercizi che ci ha mandato il preparatore atletico, arrangiandomi con le casse dell’acqua, ad aprile poi sono andato a casa e fortunatamente ho una piccola palestra grazie alla quale sono riuscito a fare qualcosa in più con gli attrezzi, sono riuscito ad allenare anche i riflessi grazie a mio fratello, che mi lanciava le palline da tennis". 

L'estremo difensore bianconero ha poi proseguito analizzando la condizione di squadra: "A livello morale siamo carichi, siamo arrivati a questo punto e ci dobbiamo provare anche perché i playoff sono partite a sé, non c’entrano nulla con il campionato e ce li giocheremo fino in fondo, a livello fisico siamo al punto giusto".

Sull'avversario playoff ha concluso: "L’Alessandria sarà un avversario tosto e preparato ma noi non siamo da meno, siamo nella stessa loro situazione. La vittoria in campionato che abbiamo conquistato al 'Moccagatta' non va presa in considerazione, veniamo tutti da più di tre mesi di inattività quindi questi playoff saranno una sorpresa per tutti. Nei playoff credo che ci possano essere grosse sorprese, perché si annulla tutto rispetto al campionato, vincerà chi reggerà di più sotto l’aspetto mentale. Questa fase finale è importante per me ma anche per tutta la squadra, se il collettivo fa bene si esalta anche il singolo".