Top & Flop di Como-Pontedera

20.10.2019 17:35 di Pasquale Demarte   Vedi letture
Stadio 'Giuseppe Sinigaglia'
© foto di Tommaso Sabino/TuttoLegaPro.com
Stadio 'Giuseppe Sinigaglia'

Termina 2-0 per il Como il match contro il Pontedera. Partita che avrebbe potuto essere un trampolino di lancio per i toscani in zone altissime di classifica. Il Como rientra nelle zone alte di classifica, invece, con la sua seconda vittoria casalinga consecutiva. Primo tempo a reti bianche e con una sola occasione degna di nota: dopo 5 minuti Ganz gira di testa un cross di De Nuzzo, ma Mazzini del Pontedera respinge in calcio d'angolo. Il primo tempo terminava cosi senza sussulti.La ripresa cominciava come era terminato il primo con il Como a comandare il gioco e a costruire e il Pontedera ad attendere il momento giusto per ripartire. Momento che non arriverà mai se non al 90. Al sesto minuto della ripresa il Como passa in vantaggio con Denuzzo che raccoglie una bella sponda di Miracoli appena fuori dall'area, e con il mancino beffa Mazzini sul secondo palo, ma azione molto ben costruita dai lariani con una fitta rete di passaggi. Quando ci si aspettava una veemente reazione del Pontedera, arriva invece al tredicesimo minuto il raddoppio del Como che, di fatto chiude la partita. Si invertono i ruoli questa volta: da sinistra De Nuzzo confeziona un bel cross per Miracoli in area che colpisce di testa sul primo palo e beffa per la seconda volta il portiere toscano. Pontedera che non riuscirà piu ad imbastire un'azione degna di nota fino al 92', con Negro che gira in porta un cross raso terra di Calcagni dalla destra ma la palla va a lato. Da segnalare al 86' l'espulsione diretta per De Cenco per un intervento violento su Gabrielloni.

TOP:

Gabriele De Nuzzo (Como): autentico trascinatore per i lariani. Apre le danze con un gol piazzato sul secondo palo con il suo mancino vellutato e regala a miracoli un cioccolatino solamente da scartare per il raddoppio dei suoi che vale la vittoria. Grande partita oltre che di quantità, di qualità per l'esterno comasco: TRASCINATORE.

Nessuno nelle file del Pontedera: nessun giocatore spicca per grinta, determinazione o voglia di giocare, nel primo tempo, ma, soprattutto nel secondo, quando il risultato imporrebbe un arrembaggio finale e una lotta allo strenuo delle forze. Oggi nelle file del Pontedera non si è visto nulla di tutto ciò. COMPLETA DELUSIONE.

FLOP:

Nessuno nelle file del Como: la squadra ha fatto il suo: massimo risultato con il minimo sforzo, anche perchè per battere questo Pontedera è bastato davvero poco e nel Como non ha demeritato nessuno. MASSIMA EFFICIENZA.

Caio De Cenco (Pontedera): se già tocchi pochissimi palloni perchè la squadra non ti aiuta, non puoi farti pure espellere a risultato ormai compromesso, saltando i prossimi impegni di campionato con la tua squadra. Un giocatore della sua esperienza non si può permettere certi gesti. INCOMPRENSIBILE.