Top & Flop di Gozzano-Pro Patria

17.11.2019 20:28 di Stefano Scarpetti   Vedi letture
Palesi TOP Pro Patria
Palesi TOP Pro Patria

Si è conclusa la combattuta e appassionante sfida valida per la 15^ giornata del girone A di serie C fra Gozzano e Pro Patria, giocata allo stadio "D'Albertas": 2-2 il punteggio finale. Una gara dai due volti, nel primo tempo a tratti dominata dalla truppa di Sassarini capace di andare al riposo sul doppio vantaggio, gestita nella parte centrale della ripresa, dove comunque la formazione di Javorcic ha cambiato pelle, tuttavia sono stati i rossoblù a gettare alle ortiche occasioni clamorose per portarsi sul 3-0, poi la rete di Battistini poco dopo la mezz'ora ha riaperto i giochi rendendo il finale elettizzante, fino al rigore del pareggio firmato dall'esperto Le Noci. In ultima analisi ennesima rimonta subìta dei piemontesi che hanno subito una nuova beffa, mentre il punto per i bustocchi è oro visto l'andamento del confronto. In cronaca, gli ospiti hanno un buon approccio alla gara mettendo in mostra un buon palleggio, qualche buona combinazione sulla sinistra ma nulla più.  Il Gozzano prende il comando delle operazioni, al 16' si rende pericoloso con una punizione scodellata in mezzo da Rolle, sponda di Ugge a cercare Emiliano sul secondo palo: anticipato di un soffio nei pressi della linea di porta da Mastroianni. Colleziona angoli la formazione di Sassarini, al 30' arriva il vantaggio, deviazione vincente di Bruzzaniti su angolo di Rolle da destra. Prendono coraggio i piemontesi, due occasioni per Fedato e lo stesso Rolle: in entrambi i casi palla a lato. La Pro Patria sembra in balia di se stessa, e arriva il raddoppio: Fedato ruba palla a Lombardoni entra in area e da posizione defilata supera un incerto Tornaghi. Nella ripresa Javorcic dopo aver presumibilmente catachizzato i suoi, inserisce Kolaj, Galli e Parker per gli spenti Spizzichino, Masetti e Defendi. Il Gozzano sembra gestire la gara, tuttavia al 17' ci vuole un grande intervento di Crespi su Kolaj lanciato a rete per mantenere il doppio vantaggio, a stretto giro di posta i padroni di casa beneficiano di un rigore per fallo di Battistini su Fedato. Lo stesso attaccante con il destro si da ipnotizzare dal portiere avversario, poco prima della mezz'ora Bruzzaniti si mette in proprio, entra in area ma il suo sinistro esce a lato. La Pro Patria ha il merito di non mollare, prima Kolaj obbliga Crespi ad un grande intervento poi Battistini di testa è più lesto di tutti firmando il gol del 2-1. Sassarini da spazio anche a Barreto, la sua gara dura soltanto 60'' esce in barella a causa di un infortunio, la sensazione è che si tratti di qualcosa di grave. Continua a premere la Pro Patria, molti palloni gettati in avanti, il Gozzano da la sensazione di poter portare a casa il successo: ma a pochi secondi dalla fine del recupero Rolle ingenuamente entra su Kolaj, l'arbitro assegna il rigore fra le proteste dei locali. Dagli undici metri Le Noci con grande freddezza firma il clamoroso 2-2

TOP

Bruzzaniti (Gozzano): altra prestazione di ottimo livello la sua, costante spina nel fianco nella retroguardia avversaria. Firma la rete del momentaneo vantaggio poco prima della mazz'ora, dialoga in maniera eccellente con i compagni mettendo in difficoltà con i suoi scatti gli avversari, palesando eccellente condizione fisica, la macchia il gol mancato sul 2-0. FICCANTE

Palesi (Pro Patria): nel secondo tempo prende letteralmente per mano la squadra, gli ingressi di Parker, Kolaj e Galli gli permettono di avere maggiori soluzioni di gioco, recupera molti palloni e lotta con grande determinazione. Il suo apporto è fondamentale nella rimonta portata a termine dalla formazione bustocca. METRONOMO

FLOP

Gestione vantaggio del Gozzano: ennesima rimonta subìta dalla formazione di Sassarini, sono davvero troppi i punti "gettati alle ortiche" dalla formazione rossoblù, stasera è stato fallito terzo rigore stagionale. Una gara che poteva essere gestita, a tratti dominata viene rimessa prima in discussione fino al clamoroso pareggio degli avversari, paga l'inesperienza la squadra rossoblù capace comunque di esprimere un calcio di buon livello, serve maggior concretezza per non buttare alle ortiche il lavoro di 90' minuti. INGENUI

Defendi (Pro Patria): molti giocatori della formazione bustocca non si esprimano al meglio delle proprie potenzialità nella prima fase del confronto, l'attaccante è fra questi, poco servito certo, ma non riesce mai a farsi vedere ne a partecipare alla manovra offensiva dei "tigrotti", facendosi sistematicamente anticipare dagli avversari. IMPALPABILE