Top & Flop di Lecco-Juventus U23

28.02.2021 14:30 di Nando Armenante   Vedi letture
Top & Flop di Lecco-Juventus U23
TMW/TuttoC.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Altra vittoria per il Lecco che impone un pesante 4-0 alla Juventus U23 nel lunch-match della ventisettesima giornata del girone A. Al "Rigamonti-Ceppi" decidono le reti di Capogna, Azzi, Iocolano e Capoferri.

L'avvio di gara è terribile per la squadra bianconera (oggi in divisa arancione): in 7 minuti il Lecco trova due gol che "uccidono" la partita ma anche grazie alla complicità della difesa di Zauli. Al 4' Foglia recupera palla su Leone sulla trequarti, palla che arriva a Capogna, bravo a girarsi e fucilare Nocchi sul primo palo con un tiro dal limite. Tre giri di lancette dopo arriva anche il raddoppio con De Marino che scivola ed aziona il contropiede guidato da Mangni. Assist del numero 10 per Azzi che si porta la palla sul destro e batte Nocchi con un tiro "alla Del Piero" che si spegne sotto la traversa. Subito il doppio colpo, la Juventus U23 accusa psicologicamente ed è quasi il Lecco a rimettere in gioco la compagine di Zauli. Al 29' un malinteso tra Pissardo e la difesa favorisce Marques, che salta il portiere ma trova solo l'esterno della rete da posizione defilata. Il classe 2000 ci prova anche in altre due circostanze, tenendo in apprensione la difesa del Lecco, ma non trova la porta di Pissardo. Si va così all'intervallo sul 2-0.  

Ma ad inizio ripresa il Lecco chiude la partita: Mangni crossa da sinistra, Celjak raccoglie a destra e rimette al centro per Iocolano che schiaccia di testa e trafigge Nocchi. I padroni di casa non sono sazi e sfiorano subito anche il quarto gol con Capogna ma la palla finisce solo sull'esterno della rete. La Juventus U23 crolla e saltano anche i nervi: al 62' viene espulso Capellini per un fallo di frustrazione ai danni di uno scatenato Iocolano. Con i bianconeri in inferiorità numerica è tutto troppo facile per il Lecco a gestire il risultato acquisito e portare a casa il risultato. La giornata 'no' dei ragazzi di Zauli è segnata anche dall'infortunio di Del Sole, entrato nella ripresa. A due minuti dal 90' arriva anche il poker: Capoferri si toglie la soddisfazione del primo gol tra i 'Pro', ben servito da un Mangni ispiratissimo quest'oggi. Finisce così al "Rigamonti-Ceppi".

Come di consueto ecco i Top & Flop del match: 

TOP

Reparto avanzato (Lecco): Capogna segna, Mangni inventa l'azione del secondo e del quarto gol e Iocolano la chiude e si diverte a scherzare gli avversari. Funziona davvero bene il tridente messo in campo da D'Agostino che non dà punti di riferimento alla difesa bianconera e la mette in costante difficoltà per tutto l'arco del primo tempo. Dai piedi degli attaccanti partono le migliori azioni del Lecco. SUPERBO

Alejandro Marques Mendez (Juventus U23): Ieri era a disposizione di Pirlo e della squadra maggiore, oggi scende in campo contro il Lecco. Il talento bianconero è l'uomo più pericoloso e più costante per tutto l'arco della prima frazione, dove la squadra di Zauli fa tanta fatica per arrivare in zona gol e subisce due gol ad inizio gara. Non molla mai e sfiora in diverse circostanze anche il gol. SALVABILE

FLOP

Nessuno (Lecco): Partenza sprint tra primo e secondo tempo che permettono ai ragazzi di D'Agostino di trovare i tre gol che decidono la contesa. Decima partita chiusa con l'imbattibilità e le zone di vertice viste sempre più da vicino. Anche oggi PROMOSSI

Errori difensivi (Juventus U23): Quelli che condannano Zauli ed i suoi ai primi due gol dopo appena 7 minuti di gioco. Errore nella costruzione dal basso sul primo gol, scivolone di De Marino a far partire il contropiede del raddoppio: una doppia mazzata che colpisce psicologicamente i bianconeri. Nel primo tempo corre altri rischi, nella ripresa affonda definitivamente dopo il terzo gol e l'espulsione di Capellini per fallo di frustrazione. DISASTROSI