Top & Flop di Olbia-Pontedera

27.09.2020 18:55 di Stefano Scarpetti   Vedi letture
Ivan Maraia tecnico Pontedera
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Ivan Maraia tecnico Pontedera

Si è conclusa la gara fra Olbia e Pontedera, giocata al "Bruno Nespoli" valida per la 1° giornata del girone A di serie C; 0-1 il punteggio finale a favore degli ospiti. Decisiva la rete - fortunosa - di Catanese il quale a metà della ripresa ha lasciato partire un sinistro da posizione angolata capace di superare il portiere Tornaghi Squadre in campo con formazioni rimaneggiate in seguito ad infortuni e squalifiche, i toscani a partita in corso devono rinunciare anche a Piana uscito per un problema di carattere muscolare. Gara equilibrata e godibile fra due squadre che comunque badavano a non scoprirsi troppo, messe in campo con 3-5-2 speculari. I padroni di casa si sono resi pericolosi in apertura al 2' con un cross di Arboleda smanacciato da Sarri. Poi Pennigton ha trovato la deviazione di un difensore granata su punizione pennellata di Emerson. Gli ospiti hanno risposto con una punizione di Caponi respinta da Tornaghi, ottimo il portiere dei sardi poco dopo a respingere il colpo di testa di Tommasini. Più Olbia nella prima parte della ripresa, gli attaccanti sardi si trovano maggiormente anche se le occasioni da rete latitano: si registra solo un tiro di Cocco sopra la traversa al 56'. I galluresi si fanno preferire ma è la truppa di Ivan Maraia a passare con una sorta di tiro-cross di Catanese, il quale verosimilmente intendeva servire Magrassi a centro area finendo per ingannare il portiere avversario. L'undici di Canzi si getta in avanti, ma non va oltre ad una serie di mischie in area avversaria che non portano a niente, anzi è il Pontedera ad andare vicino al raddoppio con Magrassi su cross di Vaccaro. Ecco i migliori e i peggiori del confronto:

TOP

Emerson (Olbia): pericolo costante sui calci piazzati il brasiliano. Dal suo educato sinistro nascono possibilità per i compagni, prova anche la soluzione personale senza trovare il bersaglio. Attento a chiudere sugli attaccanti avversari, facendo ripartire l'azione da dietro mettendo qualità e personalità. CARISMA

Matteucci (Pontedera): difensore classe '00 alla prima esperienza in serie C fornisce una prestazione da autentico veterano. Nel giorno in cui mancavano Ropolo, Risaliti e Piana infortunatosi dopo 20' minuti. Risponde presente, opponendosi agli attacchi avversari con grande senso della posizione e una personalità invidiabile. RIVELAZIONE

FLOP

Gagliano (Olbia): schierato in attacco al posto dell'infortunato Udoh, fatica a rendersi pericoloso andando a scontrarsi soventemente con la strutturata retroguardia avversaria. Si registra qualche buona sponda con Cocco nella parte iniziale della seconda frazione, per il resto fatica a trovare spazi nell'area avversaria. POLVERI BAGNATE

Benedetti (Pontedera): per lui non è una bocciatura intendiamoci, prestazione al di sotto di quella offerta nella seconda frazione da Magrassi. Fa a sportellate con i difensori dell'Olbia, non gli fa difetto la generosità. Gli manca qualcosa nei sedici metri avversari, non gli mancherà sicuramente il tempo per crescere. POCO INCISIVO