Top & Flop di Pro Patria-Monza

25.08.2019 19:57 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
Cosimo Chiricò, TOP Monza
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Cosimo Chiricò, TOP Monza

Termina 1-2 la gara dello 'Speroni' tra Pro Patria e Monza, valida per la prima giornata del Girone A. Davanti a Silvio Berlusconi, patron dei brianzoli, i bustocchi si illudono grazie alla rete al 4' di Lombardoni (colpo di testa sugli sviluppi del primo angolo del match), biancorossi che perdono troppo presto il regista Rigoni (che esce dopo circa 10 minuti in barella e con le mani sul volto, dopo essere stato soccorso con del ghiaccio sulla coscia). E' Chiricò a regalare poi il pari con una perla su punizione (quando 10 minuti prima aveva invece sbattuto su Tornaghi). Sul finire della prima frazione Brighenti ha l'occasione di ribaltare il risultato ma sbatte su Tornaghi. Ribaltamento che arriva al 4' della ripresa con un rasoterra perfetto di Lepore che finisce all'angolino basso alla destra di Tornaghi. E' poi ancora Chiricò a far scorrere brividi lungo la schiena dei biancoblù ma il palo li salva. Da registrare infine un miracolo di Lamanna su Pedone dopo uno scambio con Parker. Ecco quindi i top e flop dell'incontro:

TOP:

Paolo Tornaghi (Pro Patria): la Pro Patria ha saputo tenere botta nel primo tempo e ha comunque messo in mostra buone cose nella ripresa, di certo è merito del portiere biancoblù se il passivo non è più pesante. Sfodera una paratona sulla bomba ravvicinata di Chiricò e un altro intervento miracoloso su Brighenti, tenendo a galla i suoi ESPERTO

Cosimo Chiricò (Monza): un po' bistrattato nella scorsa stagione, parte invece col piede giusto nell'attuale regalando magie. Finotto vince un contrasto con Lombardoni mettendo un pallone interessante in mezzo per il numero 7 che col destro impegna severamente Tornaghi. E' solo il prodromo di ciò che avverrà di lì a 10 minuti: fallo di Defendi su Fossati e punizione per il Monza. Sul pallone l'ex Lecce che si prodiga in una perla: un sinistro splendido dai 25 metri che vale il pari. Poco dopo ci riprova su una punizione a due fischiata per retropassaggio volontario di Battistini a Tornaghi, ma senza fortuna. Anche nella ripresa va vicino all'eurogol con un tiro di prima intenzione ma è il legno ad avere la meglio a Tornaghi battuto. I bustocchi lo fermano solo con la forza (Ghioldi richiamato e Mastroianni ammonito) PERFETTO

FLOP:

Nessuno nelle file della Pro Patria
: alla prima uscita, con un avversario di grido, la Pro Patria dimostra di poter giocarsela a viso aperto contro coloro i quali vengono ritenuti sulla carta i super favoriti. Va addirittura vicino all'impresa, provando ad iniziare la stagione nel migliore dei modi e facendo sudare freddo la corazzata biancorossa. Da segnalare in negativo l'ingenuità di Battistini: un retropassaggio che regala una pericolossima punizione a due in area DI BUON AUSPICIO

Filippo Scaglia (Monza): premettendo che non è una bocciatura completa, c'è da dire che è stato il difensore biancorosso a lasciare colpevolmente solo Lombardoni in occasione della rete del vantaggio bustocco, con l'ex Inter che ha avuto vita facile ad incornare a rete. Un brivido che per più di mezz'ora ha fatto temere di dover soccombere al debutto SBADATO