Top & Flop di Triestina-Mantova

20.10.2021 20:25 di Stefano Scarpetti   vedi letture
Galazzi Top Triestina
TMW/TuttoC.com
Galazzi Top Triestina
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

Si è chiusa la gara giocata al "Nereo Rocco" valida per la 10^ giornata del girone A  di terza serie tra Triestina e Mantova: 2-1 il finale per i padroni di casa. Successo della concretezza della compagine di Casa abile a mettere a frutto le occasioni costruite centrando la seconda vittoria consecutiva, gli ospiti hanno giocato molto la palla senza incidere più di tanto. In cronaca la Triestina deve fare a meno degli Indisponibili Trotta, Capela e Di Massimo che vanno ad aggiungersi ai lungodegenti Calvano, Coppola e Petrella. Cambia poco mister Bucchi rispetto alle indicazioni della vigilia: conferma il 3-5-2 dove Negro, Ligi e Lopez sono i difensori Rapisarda confermati sugli esterni con Giorno preferito a Giorico ad affiancare Crimi e Galazzi, in attacco Litteri e De Luca.  Sull'altra sponda squalificato Gerbaudo, 3-4-3 è il modulo degli ospiti è il modulo dei virgiliani con Darrel, Checchi, Milillo e Panizzi in difesa, Pinton, Zibert e Messori in mezzo a supporto del tridente composto da Paudice, De Cenco e Guccione. Determinanti le reti di Gomez al 7' su cross preciso di Galazzi e il raddoppio del centrocampista con un tiro da fuori ad inizio del secondo tempo. Il Mantova produce il massimo sforzo a metà ripresa trovando il gol con Bertini troppo tardi. Ecco i migliori e i peggiori del match

Nicolas Galazzi (Triestina): prestazione di alto livello la sua, sigla il raddoppio che permette ai giuliani di gestire il vantaggio con un pizzico di serenità e mette lo zampino sulla rete del vantaggio di Gomez. Gestisce le operazioni con grande maestria in mezzo al campo mandando a vuoto i centrocampisti avversari. QUALITA' AL POTERE

Lorenzo Bertini (Mantova): entra con lo spirito giusto e la voglia di fare bene, si destreggia bene nei minuti in cui Lauro gli concede, in tempo per firmare la rete che tiene in allarme la Triestina nella fase finale del match. Pronto ad approfittare del clamoroso errore di Negro firmando la sua prima rete tra i professionisti, FRIZZANTE

FLOP

Stefano Negro (Triestina): prestazione non perfetta la sua, lotta contro gli attaccanti avversari ma non sempre riesce a farlo con precisione. Clamoroso l'errore che spalanca la porta a Bertini. INCERTO

Caio De Cenco (Mantova): si da molto da fare ma non riesce mai a rendersi pericoloso sbattendo ripetutamente con il muro dei giuliani. Prova il dialogo con i compagni ma non è efficace. FUMOSO