Arezzo, Camplone: "Calendario massacrante, Sala giocherà titolare"

24.11.2020 16:30 di Marco Pieracci   Vedi letture
Andrea Camplone
TMW/TuttoC.com
Andrea Camplone
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Il tecnico dell'Arezzo Andrea Camplone ha parlato alla vigilia della gara con l'Arezzo, recupero della nona giornata di Serie C in programma domani 25 novembre alle ore 15:00. Ecco le sue dichiarazioni riprese dal sito ufficiale del club amaranto: "Tutti gli indisponibili sono legati all’esito dei tamponi, a parte Bortoletti e Nader che hanno avuto dei risentimenti muscolari. Molti li abbiamo recuperati, ma non è che quando il tampone dà esito negativo significa che il calciatore è recuperato. Dobbiamo valutare quelle che sono le condizioni fisiche dei giocatori, anche perché abbiamo un calendario di un mese in cui giochiamo praticamente ogni tre giorni. Stiamo studiando delle staffette prestabilite per arrivare alla fine della partita. Un calendario del genere penso non sia mai capitato a nessuno, a meno che tu non giochi Champions League, Coppa Italia e campionato. È un calendario massacrante per noi. Giocare ogni tre giorni, in più, non ti permette di lavorare tanto. Non puoi fare carico, e di conseguenza siamo in affanno a livello fisico. Dovremmo essere bravi a centellinare il lavoro. Secondo me dovevamo fermare il campionato un mese per dare la possibilità a tutte le squadre di rimettersi in pari. Perché così non è regolare, perché chi avuto casi di Covid è svantaggiato. Dobbiamo essere propositivi, perché dobbiamo recuperare punti. E se vogliamo stare attaccati al carro dobbiamo iniziare a fare qualche punto anche fuori casa. Ci andremo a giocare la partita, anche perché non siamo abituati a fare le barricate. Il Mantova è una squadra molto fisica con dei giocatori importanti. Fortunatamente per loro hanno avuto pochi casi di positività e hanno giocato con continuità. Troveremo una squadra rodata".

Camplone anticipa alcune scelte di formazione: "Sala sicuramente giocherà titolare. Il ragazzo è molto bravo e propositivo e ci può dare l’esperienza tra i pali di cui abbiamo bisogno adesso.Alla squadra ho chiesto la massima disponibilità. Sanno benissimo che siamo in emergenza, che il momento è delicato e che dobbiamo fare punti. Sanno dell’importanza della partita. Dobbiamo mettere tutti qualcosa in più.Non ci sono dubbi sulla formazione, per il semplice fatto che abbiamo giocatori contati in ogni reparto quindi dubbi non ce ne sono. Cercherò di mettere in campo una squadra equilibrata che possa impensierire il Mantova e possa portare punti a casa. Sarà una partita aperta a qualsiasi risultato. Foglia non è disponibile al momento. L’ampia scelta a centrocampo non c’è perché, appunto, siamo contati. Di Paolantonio sicuramente sarà della partita. Arini è rientrato dopo il Covid e ha disputato tre o quattro giorni di buoni allenamenti. Pesenti è rientrato ieri e ha fatto solo corsa continua. Penso che portarlo in questo momento è solo una perdita di tempo. È meglio che resti a casa e continui ad allenarsi. Anche Mate è inutile portarlo, conviene lasciare anche lui a casa con i preparatori per mettere benzina sulle gambe.