Arezzo, Manzo: "Tifo organizzato fuori? Sento di aver perso come presidente"

31.03.2024 15:15 di Valeria Debbia Twitter:    vedi letture
Stadio Città di Arezzo
TMW/TuttoC.com
Stadio Città di Arezzo

Guglielmo Antonio Manzo, presidente dell'Arezzo, è intervenuto via social al termine della sconfitta casalinga ad opera della Juventus Next Gen: "In qualità di presidente credo sia doveroso dire due parole riguardo la partita di oggi (ieri, ndr) contro la Juventus Next Gen. Sono quattro anni che guido questa squadra con una dedizione ed un cuore che nella mia vita penso di non aver mai messo in altro e sono sempre stato gradevolmente sorpreso dalla nostra tifoseria che anche nei momenti in cui non siamo riusciti ad ottenere gli obiettivi prefissati ci ha sempre sostenuto.

La grande gioia provata lo scorso anno sembrava aver dato luogo ad una nuova era per la nostra squadra e per la nostra città e proprio in tema di presenza allo Stadio abbiamo deciso di agevolare i nostri tifosi il più possibile; inutile dire che mi aspettavo una risposta molto più corposa dal popolo amaranto, durante tutto il campionato, anche riguardo questo aspetto ma quello che voglio mettere in luce è l’assenza di tutto il tifo organizzato nella partita odierna.

Nonostante la causa, che può anche essere condivisibile o meno, mi sento veramente di aver perso io come presidente, perché non sono riuscito a far mettere la squadra davanti a tutto.

Oggi non è stata persa solo la partita ma anche un’occasione per dimostrare che la fede va oltre qualsiasi contestazione.

In un’annata come questa, in cui la squadra sta facendo oltre le aspettative, il Comunale è stato e dovrà essere il nostro fortino e solamente se TUTTO il popolo amaranto ci sosterrà riusciremo ad ottenere altri risultati importanti.

Rinnovo i miei complimenti a squadra e staff per l’ottima prestazione di oggi sempre e comunque Forza Arezzo".

In qualità di presidente credo sia doveroso dire due parole riguardo la partita di oggi contro la Juventus Next Gen....

Pubblicato da Guglielmo Antonio Manzo su Sabato 30 marzo 2024