Candellone, un bomber in rima per la B del Pordenone

25.04.2019 19:00 di Patrick Iannarelli Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Candellone, un bomber in rima per la B del Pordenone

Tanto nomi, ma soprattutto tantissimi giocatori in prospettiva futura. La serie C è da sempre una serie in cui i prestiti sono all'ordine del giorno, vista la necessità di costruire squadre competitive in un lasso di tempo ristretto. Le nuove riforme, che verranno attuate nel prossimo campionato, fissano a sei il numero massimo di calciatori che possono arrivare con questa formula. Sicuramente ci saranno dei meccanismi da applicare anche nel concreto, ma soprattutto sarà necessario prendere le giuste contromisure. 

Rimanendo all'attuale stagione, ci sono moltissimi calciatori che stanno facendo la differenza. Tra gli attaccanti più incisivi nel girone B troviamo sicuramente Leonardo Candellone, attaccante classe 1997 del Pordenone in prestito dal Torino. Cresciuto nelle giovanili granata, ha già collezionato esperienza con le maglie di Gubbio, Ternana e Sudtirol. Senza dimenticare la sua esperienza in neroverde. Partita dopo partita ha conquistato la fiducia di mister Tesser, a suon di prestazioni e di gol. Ben 12 in questo campionato in 35 presenze, dati importanti per un giocatore della sua età. Un inizio con il piede premuto sull'acceleratore, con ben 4 reti consecutive.

Poi un periodo altalenante, ma una ripresa e un 2019 da incorniciare: nelle ultime dieci partite sono arrivati cinque gol, una media più che accetabile per chi guida l'attacco della capolista del girone. Il suo obiettivo, come detto in una recente intervista, è quello di arrivare a 15 gol. Un bel traguardo, che potrebbe andare a braccetto con l'eventuale promozione in serie B del Pordenone. I neroverdi, infatti, continuano nella loro corsa promozione e già nel prossimo turno potrebbero festeggiare l'approdo in cadetteria. Anche senza le 15 marcature, il peso specifico dei 12 messi a segno da Candellone hanno già inciso sulla stagione dei ramarri: senza i suoi gol la squadra friulana avrebbe 15 punti in meno, ben 6 vittorie sono arrivate grazie ai suoi gol. 

Una stagione pressoché perfetta, soprattutto dal punto di vista realizzativo: nella sua prima avventura nel girone B aveva segnato soltanto 6 gol in 34 presenze. Altri tempi, ora l'attaccante neroverde sembra essere pronto per il salto definitivo. L'esperienza c'è e parlano i numeri per lui: 84 presenze in serie C e 22 anni ancora da compiere. Senza dimenticare le 5 presenze ai playoff di serie C, con un gol siglato contro la Sambenedettese. È il momento della consacrazione del bomber formatosi in maglia granata? Non possiamo dirlo con estrema certezza, ma i numeri e il campo difficilmente mentono. Soprattutto nel calcio.