Pontedera, Canzi: "Sono l'unico responsabile della sconfitta"

06.12.2023 11:45 di Stefano Scarpetti   vedi letture
Massimiliano Canzi
TMW/TuttoC.com
Massimiliano Canzi
© foto di Pontedera

Brutta battuta d'arresto per il Pontedera, superata tra le mura amiche con un netto 5-0 da un Pescara in grande spolvero. In sala stampa si presenta il tecnico Massimiliano Canzi, che esordisce rivolgendo un pensiero ad Andrea Pardini morto prematuramente all'età di soli 34 anni nelle ore antecedenti alla sfida con gli abruzzesi:

"L'ho conosciuto poco, ma tutte le volte che mi sono relazionato con lui si è rivelato una persona di una educazione incredibile. Il pensiero, quello che più conta va alla famiglia, per quello che potesse servire volevamo dedicargli un'altra prestazione a lui, purtroppo non ci siamo riusciti":

Sulla partita aggiunge: "E' vero che è difficile parlare di calcio ma dobbiamo farlo, non dobbiamo nasconderci di fronte al dolore. Abbiamo disputato una partita, è stata una lezione, credo sia stato la peggiore per me in carriera. Il Pescara ci ha castigato esattamente nel modo in cui sapevamo che potesse avvenire, sono l'unico responsabile di questa partita, perchè il piano gara l'ho deciso io. Se perdi 5-0 il modo di giocare è sbagliato, sono dispiaciuto ma non chiedo scusa perchè non si è fatto niente volontariamente. Quando perdi così devi abbassare la testa e ringraziare i tifosi che hanno sostenuto nella quasi totalità. Alcune critiche sono parse eccessive, non dobbiamo cercare il capro espiatorio, sarebbe un operazione controproducente.  Tutti dobbiamo farci un bagno di umiltà forse qualche tifoso ha pensato di arrivare ad obiettivi fuori la nostra portata".