Top & Flop di Imolese-Feralpisalò

15.04.2019 22:55 di Valentino Bonetti   Vedi letture
Eric Lanini (TOP Imolese)
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
Eric Lanini (TOP Imolese)

Si è chiusa sul risultato di 3 a 1 la gara tra Imolese e Feralpisalò, posticipo della 35^ giornata del Girone B di Serie C giocato alle 20,45 allo stadio “Romeo Galli” di Imola. Per questa sfida in diretta televisiva (gara trasmessa da RaiSport) mister Dionisi deve rinunciare a Garattoni, Belcastro, Saber e Cappelluzzo con Sciacca, non al meglio, in panchina. A differenza del collega, Toscano ha praticamente tutta la rosa a disposizione. Padroni di casa schierati con il consueto 4-3-1-2 con Lanini e Rossetti in attacco supportati da Mosti. In mediana, al fianco di Carraro, giocano Gargiulo e Ranieri. Ospiti con il 4-3-2-1 consueto di Toscano nel quale rientrano Scarsella e Pesce in mediana. Vita e Maiorino hanno invece il compito di supportare l'unica punta Caracciolo. Nella prima frazione di gioco sono i padroni di casa a fare la partita e a passare in vantaggio al 15' con una magistrale punizione di Lanini a scavalcare la barriera. La squadra di Dionisi raddoppia al 43' con Mosti, bravo a ribadire in rete il rigore che lo stesso Lanini si è fatto respingere da De Lucia. La massima punizione era stata concessa per un tocco di mano. Nella ripresa, complice il triplo cambio operato da mister Toscano, la Feralpisalò trova il gol al 54' con un gran sinistro al volo di Pesce. La gara resta in bilico fino all'89' quando Carraro la chiude con un missile all'incrocio dei pali. Grazie a questa vittoria l'Imolese si porta in solitudine al quarto posto con 57 punti. Feralpisalò ferma a quota 58 al terzo posto. Ecco top e flop della gara appena conclusa:

TOP:

Eric Lanini (Imolese): sblocca la gara con una pennellata su calcio di punizione e propizia, suo malgrado, il raddoppio del compagno sbagliando il rigore da cui nasce il 2 a 0. Nella ripresa ha un paio di palle buone e le sbaglia ma è sempre dal suo piede che nascono le azioni più pericolose dei rossoblu. Il gol di Carraro è il giusto premio per una stagione straordinaria. CROCE E DELIZIA

Andrea Ferretti (Feralpisalò): con il suo ingresso in campo cambia l'inerzia del match e la Feralpiusalò comincia a macinare gioco, complice l'eurogol di Pesce. Forse andava schierato titolare, visto anche il gol decisivo segnato contro la Vis Pesaro. BUON IMPATTO

FLOP:

Corentin Fiore (Imolese): macchia una prova più che sufficiente con un colpo proibito ad un avversario a risultato ormai acquisito. Non c'è altro da aggiungere. INGENUO
L'atteggiamento della Feralpisalò nel primo tempo: per una squadra con un rendimento esterno invidiabile (27 punti conquistati in 17 partite) la prima frazione di gioco di stasera lascia piuttosto sconcertati visto che i Leoni di Garda giocano molto spesso con lanci lunghi a cercare la testa di Caracciolo. Vero che il “Galli” è un campo ostico ma più che leoni i verde-blu nei primi 45' sembrano gattini. Fortuna che nella ripresa la musica cambia. BRUTTA COPIA