Top & Flop di Perugia-Gubbio

21.11.2020 17:20 di Gianmarco Minossi   Vedi letture
Cucchietti, top Gubbio
TMW/TuttoC.com
Cucchietti, top Gubbio
© foto di Diego Fornero/Torinogranata.it

Il Perugia impatta sul Gubbio nel derby umbro, cogliendo il secondo 0-0 consecutivo e fallendo il momentaneo sorpasso sul Padova in vetta alla classifica. Merito della buona prova offerta dalla difesa eugubina, ma anche dell’imprecisa mira degli attaccanti di Caserta, che hanno centrato lo specchio della porta solo in tre occasioni. Primo tempo che ha visto il predominio territoriale dei padroni di casa, i quali hanno cercato la via del gol tramite conclusioni dalla lunga distanza che però si sono sempre spente sul fondo. Il Gubbio ha invece tentato di colpire attraverso le ripartenze, anche se le due più grandi occasioni sono arrivate su calcio piazzato: al 18’ Ferrini ha sfiorato il gol con un portentoso colpo di testa che si è spento di poco sul fondo dopo un cross dalla bandierina, mentre al 33’ Cucchietti è stato chiamato agli straordinari respingendo miracolosamente un’incornata a colpo sicuro di Sgarbi all’interno dell’area piccola.

Secondo tempo che è cominciato sulla falsa riga del primo: Perugia in costante pressing e difesa del Gubbio reattiva nell'allontanare i pericoli. Al 52’ Cucchietti è chiamato ancora agli straordinari, deviando in corner una conclusione da fuori di Sounas. Pochi minuti dopo sono gli ospiti a rendersi pericolosi, prima con una conclusione di Malaccari respinta da Fulignati, poi nuovamente con Ferrini, che da corner si inserisce trovando l’esterno della rete. Al 67’ il neo entrato Bianchimano si vede giustamente annullato un gol per una posizione irregolare, mentre nel finale sia Pasquato che Dragomir provano a sbloccare il punteggio dalla distanza, ma senza esito felice. Un pareggio che soddisfa sicuramente in maniera maggiore il Gubbio, che da terzultimo della classe strappa un punto d’oro nel campo di un Perugia che non avrà tempo di piangersi addosso: domenica c’è infatti il fondamentale scontro diretto con il Sudtirol.

Come di consueto, ecco i top & flop del match.

TOP

Il primo tempo del Perugia: la squadra di Caserta ha avuto il predominio territoriale per quasi tutta la prima frazione, sfiorando il gol con un paio di tiri dalla distanza e soprattutto con un colpo di testa di Sgarbi sul quale Cucchietti è stato chiamato agli straordinari, prima di cedere alla stanchezza e alle imprecisioni subentrate nella ripresa. PADRONI

Cucchietti (Gubbio): due grandi interventi per l’estremo difensore eugubino, che nel primo tempo salva con un colpo di reni un’incornata a botta sicura di Sgarbi dentro l’area piccola, mentre ad inizio ripresa si supera sulla conclusione da fuori di Sounas, oltre che a rendersi protagonista di tre uscite provvidenziali per anticipare gli attaccanti biancorossi. REATTIVO

FLOP

L’attacco del Perugia: considerato che le due occasioni più grandi sono arrivate da Sgarbi e Sounas, rispettivamente difensore e centrocampista, il reparto avanzato dei grifoni ha oggi steccato. Non è bastata la generosità di Melchiorri e le conclusioni fuori dallo specchio della porta. Il gol annullato a Bianchimano per fuorigioco non può far testo. NON INCISIVO

Juanito Gomez (Gubbio): da un giocatore di navigata esperienza qual è lui ci si aspetta sempre qualcosa in più. Oggi è sembrato un corpo estraneo alla squadra, mai pericoloso o davvero nel vivo dell’azione: si è visto solo per il giallo rimediato dopo un intervento a gamba tesa su Monaco. INCONSISTENTE

RIVIVI IL LIVE MATCH - CLICCA QUI!