Top & Flop di Rimini-Imolese

29.11.2022 23:10 di Tommaso Ferrarello   vedi letture
Top & Flop di Rimini-Imolese
TMW/TuttoC.com
© foto di Gilberto Poggi/TuttoLegaPro.com

Il Rimini batte l'Imolese 3-1 grazie alla tripletta di Santini. Per i rossoblù in gol Zagnoni a metà del primo tempo. Torna al successo il Rimini di Gaburro, in crisi di risultati nell'ultimo periodo. Un solo successo in 7 partite, dopo un buon inizio di stagione, con lo scivolamento al decimo posto, al limite della zona playoff. Tre punti fondamentali per ritrovare fiducia e accorciare la classifica in avanti. Per l'Imolese, invece, continua il momento complicatissimo. 7 sconfitte su 7 nel mese di novembre. Quinta sconfitta consecutiva in campionato e ultimo successo che risale esattamente ad un mese fa in casa della Fermana (1-2). Il cambio di allenatore non ha dato gli effetti sperati, ma c'è anche da dire che mister Anastasi ha avuto un solo giorno di lavoro a disposizione: troppo poco per poter pensare di incidere positivamente.

Il primo tempo del Romeo Neri non dà neanche il tempo, ai padroni di casa, di prendere posto che c'è già da alzarsi per festeggiare. E' il minuto 3 quando i biancorossi affondano sulla sinistra con Piscitella. Il numero 11 prende il fondo del campo e mette un gran pallone in area piccola dove Santini può solo appoggiare in rete. Decimo gol in campionato per il bomber biancorosso. L'Imolese non si butta giù, anzi, si dà da fare con un tris di conclusioni molto pericolose con Stijepovic, decisamente l'uomo più pericoloso dei suoi. Al 30' arriva quindi il pareggio dei rossoblù: su calcio d'angolo battuto da De Feo, Zanini, appostato sul secondo palo, calcia in maniera piuttosto sporca e imprecisa, ma Zagnoni corregge il tiro nell'area piccola e devia in porta il gol del pareggio. Al 38', però, i padroni di casa tornano in vantaggio, sempre sull'asse Piscitella-Santini. Il numero 11 scuola Roma parte dalla fascia sinistra e converge verso il centro del campo per servire un cross al bacio per la testa di Santini che, in area piccola, brucia i difensori e fulmina di testa Rossi. Sul finale di tempo la truppa di Gaburro va vicina al tris, prima con Delcarro, poi con il solito Santini. La prima frazione si chiude coi padroni di casa avanti, nonostante la prestazione positiva e di personalità dell'Imolese.

Anche la ripresa continua ad essere intensa e divertente. Entrambe le squadre si sfidano a viso aperto senza timori. Ne viene fuori un match molto vivace e godibile. Al 47' una carambola tra Agyemang e un difensore biancorosso rischia di beffare clamorosamente Galeotti, ma la traiettoria del pallone finisce sul fondo. Subito dopo ancora Delcarro e poi Vano sfiorano il gol del 3-1, non trovando però la precisione necessaria per battere l'esperto Rossi. Nel cuore dei secondi 45 minuti riparte il forcing dell'Imolese. Doppia conclusione pericolosissima prima con De Feo e poi con Faggi. In entrambe le situazioni è Galeotti a salvare il Rimini, grazie a due interventi spettacolari e miracolosi.
La squadra di Anastasi continua a spingere, schiacciando i padroni di casa nella propria metà campo e rischiando soltanto su alcuni contropiedi. Da uno di questi scaturisce infatti il gol del 3-1 che chiude la partita. Gran lancio di Delcarro dalla trequarti verso il centravanti di casa Santini che in area, un po' defilato sulla sinistra, si sistema elegantemente la sfera e calcia a giro col destro dove Rossi non può arrivare. L'ex Padova si porta a casa anche il pallone. Nei minuti finali l'Imolese non riesce più a rendersi pericolosa in avanti, con il triplice fischio che sancisce il successo del Rimini.

Ecco i Top & Flop della partita:

TOP:

SANTINI (Rimini): partita stratosferica del centravanti del Rimini, sempre più capocannoniere del Girone B. Ci pensa lui a domare l'Imolese con una splendida tripletta da bomber vero. Ma non solo. Fa giocare bene i suoi compagni, si fa sempre trovare al posto giusto ed è un vero e proprio trascinatore di questa squadra. Si porta a casa il pallone per chiudere in bellezza la sua serata calcistica. BOMBER VERO.

STIJEPOVIC (Imolese): è il pericolo numero uno della squadra di Anastasi. Si smarca sempre con i tempi giusti, ed è un costante pericolo per la retroguardia di casa. Nel primo tempo si ritaglia tre occasioni da gol molto importanti, non riuscendo a bucare Galeotti. Cala un po' nella ripresa, ma è lui il riferimento offensivo di questa Imolese che ha necessariamente bisogno di gol e punti. INSIDIOSO.

FLOP:

REGINI (Rimini): l'esperto difensore del Rimini appare un po' in difficoltà, soprattutto fisica. L'Imolese crea diversi grattacapi proprio sulla corsia di sinistra, dove agisce l'ex Reggina e Sampdoria tra le altre. Nonostante l'esperienza, il classe '90 non riesce a trovare le contromisure, finendo spesso per arrivare in ritardo sul proprio avversario. NOTA STONATA.

REPARTO OFFENSIVO (Imolese): la squadra di Anastasi gioca una buona partita nel complesso e probabilmente si ritaglia anche più occasioni da gol del Rimini. Manca però quella lucidità e cattiveria sottoporta necessari a indirizzare la partita. I rossoblù calciano svariate volte verso la porta di Galeotti, peccando però di precisione. Forse con un pizzico di fortuna in più la partita sarebbe potuta andare diversamente. Ciò che è certo è che il nuovo allenatore dovrà lavorare su entrambi i reparti: quello offensivo ha prodotto solo 10 gol fin qui (terzo peggior attacco del Girone B). Quello difensivo, invece, fa acqua da tutte le parti. 28 gol subiti e peggior difesa del campionato. STERILI.