Top & Flop di Sambenedettese-Sudtirol

27.02.2021 17:10 di Gianmarco Minossi   Vedi letture
Fischnaller. top Sudtirol
TMW/TuttoC.com
Fischnaller. top Sudtirol
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com

Il Sudtirol passeggia al Riviera delle Palme, rifilando alla Sambenedettese un sonoro 0-4 e tornando a fare la voce grossa in campionato, lanciando al contempo un chiaro messaggio alle dirette concorrenti; Montero propone un 3-5-2 con Lescano e Chacon davanti, mentre Vecchi lancia Casiraghi accanto a Fischnaller, con Voltan ad agire sulla trequarti. I primi dieci minuti di gara sono nel segno di Nobile; il portiere casalingo prima si rende protagonista di due ottimi interventi su Tait e Fischnaller, poi di una sciagurata uscita sulla trequarti intenta a fermare la ripartenza di Casiraghi, che gli costa (forse esageratamente) l'espulsione diretta. Già in difficoltà negli iniziali istanti di gara, i rossoblù subiscono sempre con maggiore frequenza gli assalti degli ospiti e dopo una strenua resistenza sono costretti a capitolare nel finale di frazione per via del micidiale uno-due confezionato da Fischnaller, che batte Laborda con due precisi colpi di testa.

La ripresa comincia nel peggiore dei modi per la Samb: pronti via e Casiraghi approfitta di una non perfetta uscita di Laborda per siglare il terzo gol a porta vuota, a cui fa seguito pochi minuti dopo la tripletta di Fischnaller, che corona la sua giornata di grazia perforando la difesa rossoblù con un altro magistrale colpo di testa. È l'epilogo di una gara mai messa in discussione, dal momento che i restanti minuti si giocano per pura formalità e che vedono nel finale il rientro in campo di Maxi Lopez, utile solo a fini statistici. Il Sudtirol festeggia il ritorno alla vittoria dopo tre partite, tornando momentaneamente in seconda posizione, mentre la Samb prosegue nella sua crisi di risultati, con il destino di Montero che sembra ormai appeso a un filo.

Come di consueto ecco i top & flop del match.

TOP

Nessuno nella Samb: partita da cestinare il più in fretta possibile dai rossoblù, in sofferenza fin dai primi dieci minuti e ancor più penalizzati dall'inferiorità numerica causata dall'espulsione di Nobile, che costringe i marchigiani ad abbassarsi troppo e a subire costantemente il gioco del Sudtirol, che infierisce su una squadra smarrita e priva di verve. Una situazione sempre più allarmante per una compagine che, avanti di questo passo, rischia di perdere concretamente l'obiettivo play-off. IMPALPABILI

Manuel Fischnaller (Sudtirol): giornata di grazia per l'attaccante bolzanino, che dopo un avvio vivace confeziona il micidiale uno-due di testa con cui la squadra mette in cassaforte la partita già nell'intervallo. Nella ripresa si ripete con un'altra incornata che per la terza volta non lascia scampo a Laborda; c'era bisogno del giocatore più rappresentativo per far sì che gli altoatesini tornassero ad ingranare dopo tre gare senza vittoria. MAN OF THE MATCH

FLOP

Tommaso Nobile (Samb): tornato titolare dopo la panchina di Modena, il portiere rossoblù rovina il suo ottimo avvio di gara (due grandi parate su Tait e Fischnaller) con un'uscita avventata su Casiraghi che gli costa l'espulsione dopo neanche un quarto d'ora di gioco. Se è vero che si può discutere sulla decisione dell'aribtro, è innegabile però che la precipitosa giocata dell'estremo difensore sia costata molto cara alla sua squadra, che ha dimostrato di risentire dell'inferiorità numerica più del previsto, finendo per subire un'imbarcata. Un altro infortunio non da poco per un giocatore che quest'anno ha più di una volta alternato buone prestazioni ad altre deficitarie. SCONSIDERATO

Nessuno del Sudtirol: la squadra di Vecchi ha dimostrato di essere in pieno controllo del match già dai primi minuti; l'espulsione di Nobile ha poi maggiormente acuito la differenza di valore tra le due formazioni, con gli altoatesini che hanno legittimato la loro supremazia rifilando un poker che li rilancia prepotentemente nei piani alti della classifica. PERFETTI

RIVIVI QUI IL LIVE MATCH!