Top & Flop di Triestina-Modena

08.12.2019 20:30 di Giacomo Principato   Vedi letture
Felipe Sodinha, TOP
© foto di Federico Gaetano
Felipe Sodinha, TOP

L'effetto Mignani si fa sentire anche a Trieste e il Modena raggiunge la sua seconda vittoria consecutiva guadagnando terreno in chiave playoff. Stecca ancora una volta in casa la Triestina che conferma il corso di una stagione no con una gara poco brillante in avanti. Ci mette del suo la squadra ospite che chiude i varchi, anticipa spesso le punte e rende loro la vita difficile. Dopo un primo tempo senza particolari squilli, gli emiliani la vincono inserendo l'estro e le idee di Felipe Sodinha. Il brasiliano mette in scena tutto il suo talento quando all'86' imbecca Tulissi con un pallone geniale, l'ex Atalanta si presenta davanti a Offredi e lo fredda con un tiro a giro. Da qui, nonostante il lungo recupero, la compagine guidata da Gautieri non riesce a riprenderla. I canarini avanzano così in ottava posizione, mentre gli alabardati rimangono undicesimi.

TOP

Federico Maracchi (Triestina): durante la permanenza sul terreno di gioco fa il suo dovere sia gestendo palloni in mezzo al campo sia inserendosi nelle dovute situazioni. Pericoloso in più di una circostanza, ha sui piedi alcune occasioni di rilievo. VOGLIOSO

Felipe Sodinha (Modena): entra nel secondo tempo e accende la luce negli emiliani. Giocate di alta scuola, inviti geniali e varchi che vede solo lui. D'altronde l'ex Trapani ci ha abituato sempre bene. Fornisce il decisivo assist per la rete di Tulissi, anche lui tra gli uomini copertina della sfida. ILLUMINANTE

FLOP

La fase offensiva della Triestina: troppa confusione davanti per gli alabardati che non riescono a pungere dalle parti di un Gagno inoperoso. C'è da dire che grandi meriti vanno alla difesa ospite, avvantaggiata però dalla giornata storta di Granoche e compagni. SPENTI

Bruno Gomes (Modena): spesso fuori dal gioco, non riesce a calarsi appieno nella partita finendo per estraniarsi col passare dei minuti. Abbandona il terreno di gioco in apertura di ripresa per Sodinha e la differenza è più che evidente. Lo scuola Genoa deve ancora entrare sintonia con i compagni all'interno della gara. AVULSO