Triestina, un centenario nel segno della rinascita. Peccato per la B...

17.06.2019 06:30 di Sebastian Donzella Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Triestina, un centenario nel segno della rinascita. Peccato per la B...

Cento anni fa la Triestina muoveva i suoi primi passi nel calcio. Anni in cui la presenza degli alabardati in Italia non era così scontata, anzi. Al punto che, nel secondo dopoguerra, i giuliani vennero ripescati in Serie A per motivi patriottici. Un unicum, praticamente, nel calcio italiano. Un segno, come se ce ne fosse ulteriore bisogno, di quanto la Triestina sia importante per il pallone nostrano.

Cento anni dopo, dicevamo, i muli hanno provato a riprendersi almeno la serie B, per far onore al proprio blasone, visto che, nel passato, arrivò anche un secondo incredibile posto in serie A. E non ci sono riusciti per pochissimo: secondo posto in campionato, comunque lontano dal Pordenone vincitore, sconfitta in finale playoff, stavolta molto più beffarda, giunta addirittura in casa contro un gran Pisa.

Sabato, però, sarà festa. Festa di una squadra gloriosa che festeggia 100 anni e che una manciata di anni fa era fuori dai radar professionistici. Ecco perché c’è da festeggiare, eccome se c’è da festeggiare...