Bari, Auteri: "Non sono profeta ma neanche un co....ne"

21.01.2021 16:50 di Dario Lo Cascio Twitter:    Vedi letture
Bari, Auteri: "Non sono profeta ma neanche un co....ne"
TMW/TuttoC.com
© foto di Carlo Giacomazza/CGP Photo Agency

Gaetano Auteri, tecnico del Bari, intervenuto in conferenza stampa in vista del match con la Virtus Francavilla, come riportato da tuttobari.com, come sua consuetudine ha parlato senza peli sulla lingua: "E' mio dovere tutelare e difendere dalle pressioni che ci sono, e che a volte sono esagerate. Alcune dichiarazioni sono state travisate: volevo rompere la negatività. Fra un po' avremo una partita in meno della Ternana: dobbiamo convivere con questo, il distacco si potrà ridurre solo alla fine, difficilmente prima. Non permetteremo a nessuno di sottrarci energie fisiche e mentali. Non ho le fette di prosciutto sugli occhi. Non ho obiettivi personali, a me sposta poco professionalmente: sono a posto con la coscienza. E' per il bene comune. Se avverto la fiducia della società? Io dico di sì. Ma se non fosse così, non mi cambierebbe nulla, andrei avanti lo stesso. Non sono un profeta, e nemmeno un cogl... ; in questo momento ho piacere ad allenare, e sono sicuro che sarà così per tanti altri anni".

"Simeri? Con lui ho un ottimo rapporto. E' un calciatore che stimo, è forte. A volte per un insieme di motivi non si riesce a venire a capo della condizione ottimale di un calciatore. Rimane la stima".

"Montalto? Non capisco tutte queste voci. Ha giocato e giocherà. Alcune cose appartengono alla società, deve prevalere il bene comune. Lo ritengo un calciatore importante, così come lo ritenevo Simeri. Qualcuno ha la memoria corta: la prima giornata di campionato, Simeri non stava bene eppure l'ho fatto entrare. Poi si fermò. Con la Ternana l'ho schierato di nuovo titolare".