Catanzaro, il sogno B è solo rimandato

06.07.2020 11:15 di Luca Esposito Twitter:    Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
Catanzaro, il sogno B è solo rimandato

Missione playoff fallita per il Catanzaro che, anche quest'anno, deve accantonare il sogno promozione. Non era certo una corazzata come il Bari, ma l'ottimo mercato invernale condotto dal direttore sportivo Pasquale Lo Giudice lasciava presagire un epilogo diverso. Non si acquistano a suon di euro calciatori come Di Piazza, Carlini, Contessa, Tulli, Corapi e Atanasov semplicemente per vivacchiare in una categoria che inizia a stare stretta ad un pubblico caldo come quello giallorosso. Se aggiungiamo la presenza in rosa di giocatori come Di Gennaro, Bleve, Pinna, Celiento e Kanoute si può ben capire che la B non fosse utopia, anche perché in panchina sedeva un veterano come mister Auteri esperto in promozioni. Quale sarà, ora, il futuro del calabresi? La base è ottima, bisogna capire se la proprietà puntellera' l'organico con innesti mirati o avviare una rivoluzione sposando un progetto incentrato sui giovani. Ad ora non ci sono certezze, se non che sono tutti in discussione. La società ha poco da rimproverarsi: gli investimenti sono stati imponenti e l'ultima sessione di mercato è stata contraddistinta da un notevole sforzo economico. Il direttore sportivo ha eseguito alla perfezione il suo compito consentendo al Catanzaro di avere calciatori di proprietà. Lo stesso Auteri meriterebbe un'altra opportunità, soprattutto perché la lunga pausa per il Covid non gli ha permesso di lavorare a pieno regime con un gruppo completamente rinnovato. Ancora pochi giorni e tutto sarà più chiaro.