Ds Palermo: "Lucca piace a tanti, parleremo con Santana. Marong rinnova"

14.06.2021 12:40 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
Renzo Castagnini
TMW/TuttoC.com
Renzo Castagnini
© foto di Claudio Puccio/TuttoPalermo.net

Renzo Castagnini, direttore sportivo del Palermo, ha tenuto quest'oggi una conferenza stampa insieme all'allenatore Giacomo Filippi, da poco riconfermato sulla panchina rosanero: "Filippi non è stata una scelta al risparmio, ma una scelta tecnica" ha espresso a gran voce il dirigente rosanero per poi entrare nel vivo del mercato: “Al momento i contratti in scadenza nel 2022 non sono un problema perché c’è tutto il tempo per sistemare le cose. Può darsi che un giocatore in scadenza voglia incidere ancora di più, di mettersi ancora più in gioco. I giovani sono blindati. Nessuno è venuto da noi pretendendo certe cose. Lavoriamo tranquilli: il tempo necessario c'è. Dobbiamo fare una squadra omogenea, con doppi ruoli. Più di 24 giocatori non possiamo avere in lista, per cui resteremo in questi parametri".

"L’incontro con il presidente Mirri è stato veloce e cordiale. Abbiamo capito la fiducia che ripone in noi e siamo consapevoli delle problematiche e delle responsabilità ma siamo fiduciosi per fare bene, lavoreremo con tranquillità. Io sono qua da 22 mesi e all’inizio non c’era niente. La società ha costruito e lo ha fatto bene. Per fare le cose ci vuole tempo. La società ci ha dato mandato per fare bene e sempre meglio. Siamo consapevoli della situazione generale del calcio, ma allo stesso tempo che possiamo fare una squadra competitiva. Ho tanti anni di esperienza e posso assicurarvi che c'è una organizzazione straordinaria. Non ho bisogno di leccare nessuno, ma abbiamo un presidente tifoso con un entusiasmo eccezionale. Ci sono le premesse per fare bene. Sta a noi sbagliare il meno possibile e lavorare tutti i giorni per migliorare quello che è stato fatto lo scorso anno in cui ci sono stati sia errori che buone intuizioni. Continuiamo a lavorare sulle cose giuste fatte". 

"Ho sempre avuto la fiducia del presidente. Nessuno da solo fa nulla perché siamo un corpo di lavoro importante. Sotto questo aspetto non ci sono problemi. Lucca? E' un giocatore importante che piace a tante società, ma oggi è ancora con noi per cui non posso aggiungere altro. Santana? Con lui non abbiamo ancora parlato, parleremo con lui tutti insieme perché Santa merita le attenzioni per quello che è stato e per quello che è. A breve lo vedremo e decideremo cosa fare".

"Se ho concluso qualche affare? Ancora no, il mercato non è ancora partito. Siamo solo attenti a ciò che succede. Tornando a Lucca: ho parlato con lui, a Palermo è stato bene ma credo che le ambizioni di tutti i ragazzi giovani siano quelle di crescere e fare carriera. Se avrà l'opportunità di andare, ci chiederà di andare. Poi bisognerà vedere se ci saranno le condizioni. Credo che sia legittimo quello che il ragazzo pensa in questo momento, nonostante si sia trovato benissimo a Palermo. Noi ovviamente vorremmo che restasse con noi".

"Il ritiro? Abbiamo già visionato alcune località, dovremo tirare le somme, scegliendo il migliore per le nostre esigenze. Marong? Stiamo lavorando per il rinnovo ma non credo ci siano problemi, se ne sta occupando il nostro amministratore".