FOCUS TC - Serie C, 36^ giornata: la Top 11 del Girone C

Modulo: 3-3-4
21.04.2019 08:00 di Dario Lo Cascio Twitter:    Vedi letture
Emerson
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
Emerson

La 36^ giornata del Girone C di Serie C certifica la promozione in Serie B della Juve Stabia. Le Vespe battono la Vibonese 2-1 e domenica prossima, complice il 3-0 a tavolino col Matera, saranno matematicamente primi in classifica. Il Trapani fa il suo, vincendo 0-1 a Rende. Il Catania torna al successo, piegando 1-0 la Sicula Leonzio. Bene anche il Potenza, 2-1 alla Viterbese. Per la lotta playoff, prezioso 0-1 della Cavese e Monopoli e altrettanto importante 1-0 della Reggina sulla Casertana. In coda il Rieti vince 0-1 a Bisceglie e conquista la matematica salvezza. Discorso ancora aperto per la Paganese, che piega 2-1 la Virtus Francavilla. Il Catanzaro si è visto assegnare il 3-0 a tavolino col Matera. Osservava un turno di riposo il Siracusa. 

Vediamo chi sono stati i migliori della 36^ giornata del Girone C: 

PORTIERE

Alessandro Santopadre (Paganese): minuto 85 e spicci. Partipilo entra in area dalla destra, palla in mezzo per Sarao che difende la sfera e dal limite dell'area piccola calcia col sinistro. Ma davanti si trova il muro Santopadre. Parata che vale come e più di un gol, segnato qualche minuto dopo dal compagno di squadra Alberti. L'estremo difensore azzurrostellato con questo intervenuto ha permesso alla Paganese di vincerla e di poter tenere ampiamente vivo il discorso playout. 

DIFENSORI

Emerson Ramos Borges (Potenza): che sinistro il brasiliano. Bomba dai venticinque metri che sblocca il match e mette la gara in discesa per il Potenza. I lucani ora sono matematicamente nei playoff ed Emerson ha già il piede caldo. Non solo per i tiri, ma anche quando c'è da smistare ed impostare. 

Lino Marzorati (Juve Stabia): nella festa per la promozione in Serie B, bisogna ancora una volta sottolineare uno dei tanti punti di forza di questa Juve Stabia, ovvero la difesa oltremodo solida. Marzorati in coppia con Troest gioca un match senza sbavature, concentrato, puntuale, grintoso. 

Niko Kirwan (Reggina): esplosivo l'esterno amaranto, che ara la fascia destra dalla difesa all'attacco. Colpisce una traversa nel primo tempo, preludio al gol che arriverà nella ripresa, quando batte tutti sul tempo e insacca un gol che proietta la Reggina finalmente di nuovo in zona playoff. 

CENTROCAMPISTI

Pedro Costa Ferreira (Trapani): posizionato come playmaker basso, è lui il cuore della manovra granata. Torna nel suo ruolo naturale, dopo aver spaziato da terzino a centrale per le varie emergenze, e lo fa alla grande. Fosforo, tecnica e tante belle giocate che illuminano la manovra dei siciliani.

Cristian Llama (Catania): di fatto fino a ieri si era visto poco e nulla. Un ritorno in rossoazzurro passato in sordina. Fino a ieri, appunto. Perché nel derby con la Leonzio è tornato il mastino argentino che al "Massimino" tutti si ricordavano. Gran senso della posizione, la classica garra sudamericana. Un vero e proprio trascinatore. 

Adriano Mezavilla (Juve Stabia): non pago delle due reti di Lentini che avevano ribaltato una partita che sembrava persa, Mezavilla si toglie anche lo sfizio di siglare il gol che vale la promozione delle Vespe in Serie B. Un giocatore di categoria superiore. Ci ritorna, con la Juve Stabia. 

ATTACCANTI

Iacopo Cernigoi (Rieti): festa salvezza in casa Rieti. Tutti da acclamare gli amarantocelesti, da mister Capuano passando per Iacopo Cernigoi, che a Bisceglie segna la rete che vale il mantenimento della categoria per i laziali. E' lui a firmare di fatto questo grande traguardo, dopo il gol che aveva steso la Paganese. 

Marco Rosafio (Cavese): i blufonce non mollano i playoff e vincono a Monopoli un match non facile grazie alla seconda vittoria in trasferta consecutiva e soprattutto al secondo gol di fila di Marco Rosafio, che dopo aver segnato a Viterbo si ripete al "Veneziani", facendo volare la squadra di mister Modica. 

Felice Evacuo (Trapani): il bomber granata segna un gran bel gol, con un colpo di testa su cross di Scrugli, che risolve una partita tosta a Rende. Purtroppo la sua rete non serve al Trapani se non a certificare il secondo posto in classifica. Ma l'attaccante sicuramente farà di tutto per trascinare la squadra ai playoff. 

Thomas Alberti (Paganese): minuto 92, calcio d'angolo di Scarpa, palla in mezzo. Alberto, entrato nella ripresa, fa quello che un attaccante sogna di fare spesso: segnare la rete che vale tre punti a pochi secondi dal termine. Gioia incontenibile per lui e per i compagni di squadra, e salvezza ora possibile. 

ALLENATORE

Fabio Caserta (Juve Stabia): capitano, condottiero, stratega. Fabio Caserta guida la Juve Stabia verso un successo che ad un certo punto del campionato sembrava già scritto, poi messo in dubbio da un calo fisiologico. Ma Caserta è stato abile a mantenere la calma e a farla mantenere al gruppo. Consapevole della forza della squadra, ha trasmesso questa sicurezza ai giocatori, oltre agli schemi tattici, e la Juve Stabia ha risposto vincendo quando bisognava vincere per andarsi a prendere una Serie B senza ombra di dubbio meritata.