Girone C, bentornate Teramo e Ternana. Sarà un torneo di ferro

18.07.2019 07:00 di Dario Lo Cascio Twitter:    Vedi letture
Girone C, bentornate Teramo e Ternana. Sarà un torneo di ferro

Nella giornata di ieri la Lega Pro ha ufficializzato i gironi della Serie C 2019/2020 e ovviamente grande attesa c'era anche per il Girone C. Il raggruppamento da quest'anno torna ad un avera e propria configurazione centro-meridionale.

Avellino, Bari, Casertana, Catania, Catanzaro, Cavese, Monopoli, Paganese, Picerno, Potenza, Reggina, Rende, Rieti, Sicula Leonzio, Teramo, Ternana, Vibonese, Virtus Francavilla, Viterbese Castrense. Queste le diciannove squadre inserite nel Girone C, in attesa di sapere se e quale sarà la ventesima, con Bisceglie e Audare Cerignola che attendono responso dopo i rispettivi ricorsi. 

Diciassette di queste era già presenti nella scorsa stagione o sono state promosse dalla Serie D - Avellino e Picerno - e in maniera prevedibile sono state inserite in questo raggruppamento. Ma l'affollamento dei gironi settentrionali ha "obbligato" la Lega Pro ha trasferire da B al C due formazioni che sicuramente saranno un grandissimo valore aggiunto a questo torneo.

Si tratta del Teramo dall'Abruzzo e della Ternana dall'Umbria. Entrambe comunque non nuove a partecipazioni al Girone C di Serie C. Per le Fere l'ultima volta fu per la C2 1988/89. Quel campionato aveva quattro gironi in questa categoria, ma in quello della Ternana c'erano ad esempio lo stesso Teramo ed il Potenza. Il Teramo invece ritroverà alcune di quelle contendenti della C2 Girone C 1997/98, ultima partecipazione nel raggruppamento meridionale visto che da quella successiva fu assimilato nel B. In quel torneo i biancorossi incrociarono Catania, Catanzaro, Viterbese e Casertana.

Per questa stagione il Girone C appare più vario e competitivo che mai.