Leonzio, Bucaro: "Abbiamo toccato il fondo, dobbiamo farci un esame"

01.12.2019 22:50 di Dario Conti   Vedi letture
© foto di Matteo Ferri
Leonzio, Bucaro: "Abbiamo toccato il fondo, dobbiamo farci un esame"

Crollo vertiginoso della Sicula Leonzio, che subisce in casa sette reti dalla Vibonese. A fine gara il tecnico dei siciliani Giovanni Bucaro non cerca alibi:

"Sono qui perchè è giusto che l'allenatore ci metta la faccia. Mi assumo in pieno la responsabilità di questa sconfitta. Sicuramente abbiamo fatto una figura pessima, io sono il primo ad averla fatta. Se andiamo ad analizzare la partita, non sappiamo dove iniziare e dove finire. E' stata una partita no, in cui tutti dal primo all'ultimo abbiamo sbagliato. Si deve andare avanti, perchè non finisce qui il campionato, ma sicuramente è una sconfitta brutta, che ci fa uscire umiliati dal campo e questo ci deve far riflettere per sperare di riprendere in settimana la giusta via, che è tortuosa, ma che dobbiamo sicuramente riprendere. Nel primo tempo eravamo in partita, anche se è stato un po' strano, perchè su due palle perse abbiamo subìto due ripartenze e siamo andati subito sotto. La squadra bene o male in quel momento era ancora in partita, poi abbiamo subìto anche il terzo, il quarto.. E' difficile dare delle risposte, una sconfitta del genere ci deve far fare un esame di coscienza a tutti, perchè evidentemente siamo sulla strada sbagliata. Nel secondo tempo una piccola reazione la squadra l'ha avuta, ma per il resto è tutto da buttare. C'è il nulla da prendere, dobbiamo solo fare mea culpa, testa bassa e riprendere il cammino. Abbiamo toccato il fondo. Contro la Cavese la squadra aveva avuto una crescita, oggi si è spenta un po' luce. Oltre il fondo non si può andare. Non abbiamo altre soluzioni, se non quella di ripartire. A fine gara non ci siamo detti nulla. Se temo ripercussioni da parte del presidente? Non ho pensato ad altre situazioni, ho ancora la delusione di questa partita".