Top & Flop di Bisceglie-Ternana

20.10.2019 17:20 di Oreste Tretola   Vedi letture
Celli, TOP Ternana
© foto di Andrea Rosito
Celli, TOP Ternana

Bisceglie e Ternana si sfidano al Ventura per la decima giornata del girone C di Serie C. I nerazzurri stellati non vincono da quattro turni e hanno quindi disperato bisogno di punti, essendo quartultimi a quota nove; le fere, seconde con dieci punti in più, vogliono riscattare la sconfitta di Bari. Match di marca rossoverde nel primo tempo. La squadra di Gallo si affaccia spesso dalle parti di Casadei, l’unica occasione importante però capita al 9’ con Salzano che non riesce a insaccare da vicino su corner. Al 25’ arriva il vantaggio ospite di Celli che semina Zigrossi sulla sinistra ed entra in area, accentrandosi e battendo con un sinistro forte Casadei. Pochi secondi dopo i padroni di casa ci provano con Abonckelet che impegna Tozzo. E’ 0-1 a fine primo tempo. Nella ripresa non succede molto, la Ternana abbassa i ritmi e gestisce il risultato con esperienza, il Bisceglie non riesce mai a rendersi realmente pericoloso, nonostante i cambi offensivi di Pochesci, sbattendo sempre sulla solida difesa rossoverde. Questa vittoria proietta le fere a quota 22 punti, in testa insieme alla Reggina, il Bisceglie subisce la seconda sconfitta consecutiva e resta a 9 punti nelle sabbie mobili. I prossimo impegno vedrà la Ternana impegnata al Liberati contro l’Avellino, mercoledì alle 18.30; sempre mercoledì alle 20.45 i pugliesi invece faranno visita al Catania. Di seguito i migliori e i peggiori del match.

TOP

Abonckelet (Bisceglie): l’ex Gravina, rivitalizzato probabilmente dal rinnovo di contratto in settimana, è l’unico a farsi vedere dei suoi. Ci mette tanta corsa e intensità in mezzo al campo e crea l’unica occasione biscegliese con un destro pericoloso per Tozzo subito dopo il vantaggio ospite. LOTTATORE

Celli (Ternana): non è un titolarissimo, ma si fa trovare pronto. Sull’out mancino dà un grande supporto a Mammarella, spedendo in mezzo anche qualche cross interessante, nonostante faccia il terzo centrale. Perfetto in fase difensiva e superbo nell’azione del gol, quando Zigrossi può solo prendergli la targa e Casadei non può fare nulla sulla sua fucilata mancina. FRECCIA

FLOP

L’attacco di casa: contro la solida ed esperta difesa della Ternana servono fisicità e fantasìa, ma nessuno tra Longo, Gatto, Dellino e Manicone riescono a creare un vero pericolo per Tozzo. L’unico a provarci è Ebeagua, lottando, ma l’ex Vicenza è in netto ritardo di condizione. POLVERI BAGNATE

Marilungo (Ternana): se proprio si vuole trovare un peggiore negli umbri lo si potrebbe indicare nel 18. L’ex Spezia è un calciatore, si sa, fuori categoria e per questo ci si aspetta sempre tanto da lui. Torna titolare però non incide, anche se non gli arrivano tantissimi palloni. Lascia il match anzitempo. SOTTOTONO