Top & Flop di Catanzaro-Catania

27.09.2021 23:05 di Antonino Sergi   vedi letture
Top & Flop di Catanzaro-Catania
TMW/TuttoC.com
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it

Il Catanzaro è affetto da pareggite, quarto pari consecutivo per la squadra di Antonio Calabro che nel monday night al Ceravolo ci prova in tutti i modi ma non va oltre il pareggio contro il Catania. 1-1 il risultato finale. Parte subito forte il Catania con Simone Russini che va ad un passo dal vantaggio, un gol che però arriva otto minuti dopo. Intervento falloso di Scognamillo, l'esterno campano degli etnei disegna una parabola perfetta dal limite che non lascia scampo a Branduani. I siciliani sono in partita, giocano ad alto ritmo ma la partita cambia con l'episodio discusso. Calapai colpisce con un braccio fuori area ma l'arbitro concede il penalty al Catanzaro, si presenta dal dischetto Carlini che non sbaglia. Nel finale di primo tempo la doppia occasione per Vazquez e primo tempo che finisce in parità. Si abbassano i ritmi nella ripresa, serie di cambi e c'è spazio anche per Pietro Cianci insieme a Vandeputte per un Catanzaro all'attacco ma che alla fine non crea pericoli per la porta di Andrea Sala tranne che su un destro da parte di Porcino. Il Catania gestisce, ci prova in contropiede ma latitano le occasioni da rete. Catanzaro a quota sette, siciliani in fondo alla classifica a quattro punti.

TOP & FLOP

TOP

Massimiliano Carlini (Catanzaro) - Cambiano gli uomini e gli interpreti ma l'ex Juve Stabia rimane il motore del gioco del Catanzaro. Schierato qualche metro più indietro rispetto al solito, va valere qualità e dinamismo nella trequarti avversaria. Freddo e preciso nella trasformazione dal dischetto.

Simone Russini (Catania) - Che potesse essere la sua serata lo si capisce in avvio di gara, la grande corsa del secondo minuto è la dimostrazione. Porta avanti il Catania con una punizione al bacio, traiettoria perfetta e destro vellutato. 

FLOP

Francesco Bombagi (Catanzaro) - Aveva la grande occasione dal primo minuto, il numero dieci però non riesce ad accendersi nella serata del Ceravolo. Pochi palloni giocati, un tiro telefonato in avvio di partita e nessun lampo dal suo destro pregiato. 

Antonio Piccolo (Catania) - Serve la sua qualità al Catania nei momenti complicati ma non riesce ad incidere. Nel primo tempo ha un buon pallone in area di rigore ma spreca. Non è nella sua giornata migliore.